Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Spazio disponibile
facebook twitter rss

Elezioni, Ortenzi si conferma alla guida di Montegiorgio: «Dimostrazione di stima e affetto» (Videointervista)

IL RIELETTO SINDACO: «Abbiamo amministrato bene. E questa vittoria, così ampia, lo dimostra. Il 47% che non ha votato? C'è anche chi non lo ha fatto perché, ci ha riferito, era sicuro che avremmo vinto. Astensionismo dettato anche dal fatto che dall'altra parte è mancata, evidentemente, una proposta credibile»
La videointervista al rieletto sindaco di Montegiorgio, Michele Ortenzi

Il sindaco Michele Ortenzi con il suo omologo di Fermo e vice in Provincia, Paolo Calcinaro

di Antonietta Vitali

«Speravo ovviamente nella vittoria, nella riconferma. Ma francamente non pensavo con un risultato così ampio». Sono le prime dichiarazioni del rieletto sindaco di Montegiorgio, Michele Ortenzi. La forbice con il suo competitor, Claudio Ferracuti, è talmente ampia che lo stesso primo cittadino uscente, a dispetto anche del suo carattere non certo incentrato sull’euforia, si concede un primo assaggio di festeggiamenti ancor prima dei dati ufficiali che sarebbero arrivati da lì a poco: è stato rieletto con il 79,06%, ossia 2.624 voti contro i 695 di Claudio Ferracuti, pari al 20,94%.

«Abbiamo amministrato bene. E questa vittoria, così ampia, lo dimostra». Ma c’è pur sempre un 47% dei montegiorgesi che non ha votato. «Beh la flessione sulla percentuale dei votanti può essere collegata all’aumento degli iscritti all’Aire non rientrati per questa tornata elettorale. C’è anche chi non è andato a votare perché, ci ha riferito, era sicuro che avremmo vinto, e anche al fatto che dall’altra parte è mancata, evidentemente, una proposta credibile».

Dunque un’amministrazione senza soluzione di continuità. Ma quanto è importante “non cambiare” per avere una continuità amministrativa? «E’ fondamentale – puntualizza Ortenzi – anche perché abbiamo 50 milioni di euro di fondi da mettere a terra. Quale sarà lo stile dell’Ortenzi bis? Non cambierò. La città ha premiato il nostro modo di amministrare e quindi seguiremo la linea intrapresa».

A salutare il rieletto sindaco di Montegiorgio è arrivato anche il suo omologo di Fermo, Paolo Calcinaro. Che però parla soprattutto nelle vesti di vice di Ortenzi che è il presidente della Provincia: «Sono venuto a vedere come sta – scherza Calcinaro – anche perché se non avesse vinto sarebbero decadute le cariche della Provincia, e quindi anche la mia».


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti