Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Spazio disponibile
facebook twitter rss

Giostre a cavallo: Luca Innocenzi riparte vincendo a Monterubbiano

IL CAVALIERE, che a Servigliano ha vinto per sette volte la Giostra dell'Anello, si è imposto per la quinta volta (terza consecutiva) difendendo la Corporazione dei Bifolchi nel Giostra che nel piccolo centro del Fermano si svolge dal 1965

 

di Andrea Ferretti

 

Luca Innocenzi riparte da dove ha finito. E cioè con una vittoria. Il cavaliere che con quindici successi è il recordman della Quintana di Ascoli con il Sestiere di Porta Solestà e con sette è recordman anche a Servigliano, in questi ultimi anni il migliore in assoluto nel panorama nazionale di Giostre Palii e Quintane, oggi pomeriggio domenica 28 maggio ha fatto sua la Giostra all’anello di Monterubbiano regalando ancora un successo alla Corporazione dei Bifolchi dopo quelli del 2017, 2019 e dello scorso anno.

 

Luca Innocenzi

Si potrebbe dire che non ha messo a segno una cinquina solo perchè nel 2020 e 2021 la rievocazione storica “Sciò la Pica” del paese in provincia di Fermo è saltata a causa della pandemia covid e dei suoi strascichi.

 

Una rievocazione che si svolge dal 1965, che vede affrontarsi le Corporazioni dei Bifolchi, Mulattieri, Artisti e Zappaterra, e che nella sua storia ha visto trionfare cavalieri che hanno vinto anche la Quintana di Ascoli come Marcello Formica, Gianfranco Ricci, Gianni Vignoli e Francesco Scattolini. 

 

Innocenzi ha vinto in sella a “Stiledivita” con 2.300 punti, secondo Matteo Giannelli (Zappaterra), terzo Mario Cavallari (Artisti), quarto Nicholas Lionetti (Mulattieri).

 

Luca Innocenzi, folignate di 41 anni, conquista così già punti pesanti per quella che è la classifica del “Miglior cavaliere d’Italia”, ideata e organizzata da sei anni da Roberto Parnetti di Arezzo. L’ha vinta sempre lui: nel 2017, nel 2018, nel 2019, nel 2021 (vennero inglobate anche le poche Giostre che nonostante il covid si disputarono nel 2020) e nel 2022.

 

Quest’anno la cerimonia finale, e quindi le premiazioni, si svolgeranno il 25 novembre a San Secondo Parmense, località emiliana che ospita una Giostra a cavallo alla quale hanno partecipato, vincendo, anche cavalieri che sono stati protagonisti al Campo dei Giochi di Ascoli come Martino Gianni, Luca Veneri, Enrico Giusti, Luca Pizzi, Willer Giacomoni.

 

Proprio a San Secondo Parmense domenica 4 giugno si svolgerà la prossima Giostra. Questa di Monterubbiano va invece a raggiungere in archivio la Corsa all’anello di Narni che due settimane fa è stata vinta dal Terziere Fraporta, tra i cui cavalieri (si corre con squadre da tre) c’era anche Jacopo Rossi che ad Ascoli non ha avuto grande fortuna con il Sestiere di Sant’Emidio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti