Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Graziella Ciriaci
facebook twitter rss

Dà di nuovo in escandescenza in piena notte. Vesprini categorico: «Per quell’uomo bisogna trovare una soluzione»

PORTO SAN GIORGIO - Un uomo ha perso nuovamente le staffe questa notte alle 4: urla e schiamazzi. Accompagnato all'ospedale dove dalle 5 è anche il primo cittadino che ora chiede alle autorità di affrontare la situazione: «Questa situazione è diventata insostenibile. E' ora che chi di dovere trovi una soluzione. Non è più possibile andare avanti così»

Il Pronto soccorso

Dà nuovamente in escandescenza nel pieno della notte. E ancora una volta finisce in ospedale. E lì, al Murri, da questa mattina è anche il sindaco di Porto San Giorgio, Valerio Vesprini che ora sbotta: «Per quell’uomo bisogna trovare una soluzione. Non è più ammissibile l’avanti e indietro da casa all’ospedale».

Erano circa le 4 di questa notte, infatti, quando da una via del centro è scattata l’ennesima richiesta di intervento per un uomo che non è nuovo a dare in escandescenza. Urla, schiamazzi e sembra anche oggetti tirati dalla finestra. E così alcuni residenti, ormai esasperati da una situazione che si protrae da fin troppo tempo, hanno chiamato il 112 e anche sindaco e vicesindaco. Quest’ultimo, Fabio Senzacqua, è anche andato direttamente sul posto. E quando quell’uomo lo ha visto, scambiandolo per qualcuno di sua conoscenza, ha anche alzato i toni con fare a dir poco minaccioso.

Sul posto, anche l’ambulanza della Croce azzurra e la Polizia. Morale della favola, l’uomo è stato portato all’ospedale. E lì, dalle 5 di questa mattina, è anche il primo cittadino in attesa di avere il via libera per firmare un trattamento sanitario obbligatorio. Contattato al telefono sull’accaduto, il sindaco è categorico: «Questa situazione è diventata insostenibile. E’ ora che chi di dovere trovi una soluzione. Non è più possibile andare avanti così». Si tratta della stessa persona finita alla ribalta delle cronache locali nei giorni scorsi per l’allagamento dell’appartamento in cui vive.

 

Casa allagata, si attiva la macchina dei soccorsi


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti