Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Graziella Ciriaci
facebook twitter rss

La droga nella cassetta della posta, il fuggitivo al volante senza patente e l’esagitata in piazza: denunciati

FERMO - Il report dei controlli e degli interventi effettuati dalla Polizia di Stato nel corso del week end appena trascorso. Sequestrata anche della droga a Lido Tre Archi

di redazione CF

La droga nella cassetta della posta, il fuggitivo al volante senza patente e l’esagitata che crea scompiglio in centro, a Fermo. Week end di controlli, identificazioni e denunce da parte della Polizia di Stato.

Ma andiamo con ordine: nel corso dei controlli straordinari del fine settimana disposti dal Questore di Fermo per la sicurezza dei residenti e turisti della costa fermana, gli uomini della Polizia di Stato, con il concorso degli equipaggi dei Carabinieri, della Guardia di Finanza con il contributo speciale dell’unità cinofila e della Polizia Locale di Porto Sant’Elpidio, hanno vigilato il territorio del litorale con posti di controllo e accertamenti dinamici nelle strade, a partire dalla Statale 16, e nei luoghi di aggregazione per la prevenzione dei reati e la sicurezza della circolazione stradale.
Sono state più di 200 le persone identificate e 85 le autovetture sottoposte a verifica nell’ultimo fine settimana, nel quale si è riscontrata una vasta presenza di persone in transito che hanno frequentato le spiagge della costa e le aree interne della provincia.
Nel corso di un controllo, a seguito di una segnalazione in via Paleotti a Lido Tre Archi per un’occupazione abusiva, si è accertato che ignoti avevano effettivamente scardinato la porta blindata e vi avevano bivaccato all’interno. Sul posto è così intervenuta anche la Polizia Scientifica per esperire i dovuti rilievi per l’individuazione dei responsabili e, subito dopo, è arrivata la proprietaria dell’appartamento che, con l’ausilio di un fabbro, ha messo in sicurezza la dimora. Giunti all’ingresso dello stesso condominio, i cani dell’antidroga della Guardia di Finanza hanno fiutato della sostanza stupefacente. Entrambi i finanzieri cinofili hanno seguito i due cani che li li hanno condotti vicino ad una cassetta postale. Vista l’insistenza nel segnalare la cassetta, questa è stata aperta e vi sono state trovate 8 palline termosaldate di eroina, 6 palline di cocaina e 4 stecche di hashish. A quel punto, il responsabile del servizio della Polizia di Stato ha deciso di suonare all’appartamento che corrispondeva alla cassetta postale e così sono stati identificati due ventenni extracomunitari, di cui uno con numerosi precedenti anche per droga.
Uno dei due aveva nel proprio marsupio altra sostanza stupefacente preparata nello stesso modo. Entrambi quindi, sono stati denunciati all’autorità giudiziaria e sanzionati amministrativamente con l’allontanamento dal quartiere di Lido Tre Archi per 48 ore.
Il giorno dopo, però, ossia sabato scorso, i servizi straordinari sono proseguiti e gli agenti sono ritornati presso la stessa abitazione e hanno ritrovato uno dei due extracomunitari, con un’altra stecca di hashish: per lui è scattata la sanzione amministrativa ai sensi dell’articolo 75 del Testo Unico Antidroga.

Nella serata, verso le 23, le Volanti della Questura, mentre transitavano lungo la Sp87, hanno notato un uomo all’interno di un’auto parcheggiata in modo anomalo in contrada San Lorenzo, a Fermo. I poliziotti, durante l’inversione di marcia per procedere al controllo della vettura in questione, hanno visto l’auto ripartire velocemente e malgrado la sirena ed il lampeggiante attivati dalla Volante, il veicolo  ha proseguito la fuga buttando dal finestrino una bottiglia di birra e l’uomo al volante, incurante degli incroci, effettuava manovre spericolate e pericolose per la circolazione stradale. La Sala Operativa ha dato subito comunicazione alle altre pattuglie in zona e, dopo aver sorpassato l’intersezione Crocifisso, i poliziotti sono riusciti a fermare la folle corsa dell’auto in contrada Storno. Il conducente, un fermano quarantenne senza patente, è stato sanzionato per tutte le violazioni commesse. Nella notte, verso le 2,30, la Sala Operativa della Questura ha ricevuto diverse chiamate con cui si segnalava una donna che stava danneggiando alcuni veicoli parcheggiati in Piazza del Popolo. I poliziotti, giunti sul posto, hanno fermato la donna, una fermana di circa 40 anni, in evidente stato di agitazione che ha rifiutato l’intervento del personale del 118. Con non poca fatica, trascorso del tempo per riportarla alla calma, è stata sanzionata dalla Polizia per ubriachezza molesta in luogo aperto al pubblico e successivamente accompagnata da un conoscente presso la sua abitazione.

Non si ferma all’alt, auto inseguita e bloccata dalla Polizia


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti