Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Graziella Ciriaci
facebook twitter rss

Capriolo investito e ucciso lungo la strada Fermana

FERMO/PORTO SAN GIORGIO - L'incidente questa mattina intorno alle 10. Sul posto una pattuglia della Polizia locale e l'Anas in attesa dell'arrivo del Cras che si occuperà della rimozione della carcassa. Illesa l'automobilista coinvolta nell'incidente. Danni alla sua auto

Ci risiamo, ancora un animale selvatico investito e ucciso lungo la strada Fermana. Dopo l’incidente registrato il 27 marzo scorso, con un lupo ucciso dalla collisione con un veicolo, questa volta a morire è stato un capriolo.

Erano circa le 10 di questa mattina quando una donna, mentre era al volante della sua Seat, scendendo da Fermo direzione Porto San Giorgio, si è trovata all’improvviso davanti alla sua auto un capriolo. L’impatto, avvenuto nel tratto di strada tra le due perpendicolari via Valleoscura e via Bagno Regina, è stato inevitabile. E fatale per l’animale. L’automobilista non ha riportato conseguenze, per fortuna. L’auto, invece, ha danni alla parte anteriore. Sul posto, raccolto l’sos, sono arrivati gli agenti della Polizia locale di Fermo, in attesa dei colleghi di Porto San Giorgio (l’incidente è avvenuto nel tratto di strada di competenza sangiorgese) che hanno provveduto a segnalare la carcassa dell’animale sulla carreggiata e a rallentare il traffico. Con gli agenti della Polizia locale, anche un mezzo dell’Anas.

Il tutto in attesa dell’intervento del veterinario e del Cras, il centro recupero animali selvatici, che si occuperà, appunto di recuperare la carcassa del capriolo. Ancora una volta, dunque, un animale selvatico che, per sua sfortuna, finisce in una delle strade più trafficate del Fermano. L’animale probabilmente scendeva dalla collina sul lato nord della strada ed è finito sull’asfalto, tra il traffico, per un tragico epilogo.

Lupo investito e ucciso lungo la strada Fermana


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti