Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Graziella Ciriaci
facebook twitter rss

«Frattura profonda tra Tofoni e l’amministrazione che non sta facendo nulla» L’affondo al vetriolo di Piermartiri (Pd)

PORTO SANT'ELPIDIO - Il segretario Pd della Federazione Fermo, Luca Piermartiri: «Dal presidente del consiglio comunale, alla giunta, ai consiglieri, devono prendere atto che questa amministrazione non è mai partita veramente»

Luca Piermartiri

«”Questa amministrazione è ora che si assuma le proprie responsabilità ed inizi a pensare a cose concrete, non solo alle manifestazioni”. Queste sono le parole del Presidente del Consiglio Comunale di Porto S. Elpidio, Diego Tofoni, membro dell’attuale maggioranza ed eletto con la coalizione del Sindaco Ciarpella. Mi sembra evidente che il pomo della discordia non sia soltanto la gara ciclistica; non sarebbe motivo sufficiente a portare un Presidente ad un attacco simile nei confronti dell’amministrazione». A dirlo è il segretario Pd della federazione Fermo, Luca Piermartiri.

«La frattura, contrariamente a quel che si possa pensare, è molto più profonda – continua il segretario -. Infatti, il giudizio di Tofoni sulle mancanze della Giunta è molto severo e tocca una pluralità di tematiche, ben al di là dei 3 giorni di gara previsti. Il Presidente, oltre a rappresentare l’intero Consiglio Comunale, resta sempre un membro importante della compagine amministrativa. Di fatto, ammette quello che realmente fa l’amministrazione, o meglio, quello che non fa. Foto e passerelle non vuol dire amministrare. Evidentemente la narrazione che questa maggioranza cerca di far emergere sui social non è reale. Inoltre, emerge quel che, per quanto mi riguarda, era ovvio fin da subito: queste ‘famigerate’ consulte, su turismo o sicurezza che siano, non servono a nulla e a quanto pare lo pensano anche loro. Non hanno nessuno potere decisionale, ne possono avere pareri vincolanti sull’amministrazione. Per dar peso al ruolo consultivo esistono già le commissioni consiliari. Tutto il resto rappresenta solo uno specchietto per le allodole, giusto per compiacere gli alleati con ruoli che poi si rivelano inutili.
Bene ha fatto la segreteria locale ad evidenziare quel che è un episodio, sia politico che amministrativo, non da poco. Tutti: dal Presidente, alla Giunta, ai consiglieri, devono prendere atto che questa amministrazione non è mai partita veramente».

Lo strigliata di Tofoni alla giunta Ciarpella: «Gara ciclistica sul lungomare, scelta scellerata. Chiedo scusa io alla città»


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti