Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Graziella Ciriaci
facebook twitter rss

Rapina al ristorante-pizzeria Stern, i carabinieri bloccano una donna. Dalla borsa rubata scomparse le carte di credito

PORTO SAN GIORGIO - L'irruzione nel noto ristorante-pizzeria di via Sacconi questa mattina intorno alle 10. La donna è stata rintracciata e bloccata poco dopo dai carabinieri davanti alla stazione ferroviaria, a qualche centinaio di metri dal pubblico esercizio

di Giorgio Fedeli

«Purtroppo girano questi soggetti. E andrebbero presi dei seri provvedimenti». Sono le parole di Germano Cappelli, titolare della pizzeria ristorante Stern di Porto San Giorgio, in via Sacconi, dove questa mattina una donna ha fatto irruzione, ha rubato una borsa ed è scappata. La donna è stata poco dopo bloccata dai carabinieri davanti alla stazione ferroviaria sangiorgese, a qualche centinaio di metri dalla pizzeria, dopo essere stata inseguita dallo stesso Cappelli.

«Erano circa le 10 quando nel nostro locale è entrata una donna che ha arraffato la mia borsa. All’interno c’era mia moglie che ha provato a fermarla ma quella donna ha iniziato a brandire contro di lei un bicchiere, poi l’ha strattonata ed è scappata». Attimi di concitazione, fortunatamente senza gravi conseguenze fisiche per la proprietaria del noto ristorante-pizzeria sangiorgese.

Germano Cappelli è entrato nel suo locale da lì a pochissimo e quando la moglie gli ha raccontato l’accaduto, si è catapultato in strada nel tentativo, vano, di rintracciare la ladra. Nel frattempo è scattata la telefonata al 112. Così due pattuglie dei carabinieri sono arrivate in via Sacconi e, una volta raccolti i primi dettagli, si sono messe alla ricerca della donna in fuga, rintracciata poco dopo davanti alla stazione ferroviaria: bloccata e accompagnata in caserma. I militari dell’Arma hanno anche recuperato la borsa di Cappelli. C’era ancora tutto, effetti personali, documenti, chiavi. Ma purtroppo erano sparite le carte di credito «che ovviamente ho subito bloccato. La cosa più importante è che mia moglie non si è fatta male, solo un grande spavento. Nel male, è andata bene. Ma purtroppo girano di questi soggetti. E sarebbe ora di prendere seri provvedimenti» conclude il titolare della Stern.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti