Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Graziella Ciriaci
facebook twitter rss

Festival della diplomazia culturale: Intelligenza artigianale, imprese e soft power con il viceministro del Made in Italy Valentino Valentini

SANT'ELPIDIO A MARE - Il viceministro delle Imprese e del Made in Italy, On. Valentino Valentini, dopo aver ringraziato l'organizzazione del Festival della Diplomazia Culturale «ha brillantemente illustrato il ruolo della diplomazia culturale come strumento di soft power per aumentare la reputazione dell'Italia nel resto del mondo. Ha sottolineato la capacità dell'Italia di attrarre e porsi come modello, incarnando storicamente il Paese del bello e del ben fatto»

Il 13 maggio, nell’ambito del Festival della Diplomazia Culturale, si è tenuto un incontro di alto profilo con relatori di spicco provenienti dal mondo accademico, imprenditoriale e istituzionale. L’evento ha affrontato temi cruciali come l’intelligenza artigianale, le sfide delle imprese e il ruolo della diplomazia culturale come strumento di soft power.

«Il Prof. Giuseppe Rivetti dell’Università di Macerata – stando alla nota diramata dal festival – ha aperto l’incontro sottolineando l’importanza di privilegiare l’intelligenza artigianale rispetto a quella artificiale. Ha evidenziato come il distretto fermano sia caratterizzato da fabbriche simili a botteghe rinascimentali, dove la cura, l’attenzione, la manualità e la tecnica sono alla base del lavoro artigianale, quasi artistico. Rivetti ha inoltre ribadito la necessità di riformare il sistema tributario del Paese per sostenere adeguatamente le imprese. La Dott.ssa Elisabetta Pieragostini, imprenditrice di successo, titolare della Da.MI srl e scrittrice, ha condiviso la sua esperienza nell’introdurre una cultura del benessere nella propria azienda. Ha lanciato un messaggio ai giovani, incoraggiandoli a coltivare la curiosità e la creatività, elementi fondamentali per rendere le aziende innovative. La Consigliera Jessica Marcozzi ha affrontato il tema della Zona Economica Speciale (ZES), su cui ha lavorato intensamente per portarla nelle Marche. Ha sottolineato come la fiscalità agevolata della ZES avrebbe potuto sostenere e aiutare le PMI marchigiane, offrendo una serie di opportunità, tra cui la riduzione delle autorizzazioni necessarie per aprire un’impresa. Nonostante la battuta d’arresto sulla ZES Marche a causa della sua mancata alla regione, il suo impegno proseguirà senza sosta per cercare di riproporre e reinserire le Marche all’interno del perimetro della Zona economica speciale».  

Il viceministro delle Imprese e del Made in Italy, On. Valentino Valentini, dopo aver ringraziato l’organizzazione del Festival della Diplomazia Culturale «ha brillantemente illustrato il ruolo della diplomazia culturale come strumento di soft power per aumentare la reputazione dell’Italia nel resto del mondo. Ha sottolineato la capacità dell’Italia di attrarre e porsi come modello, incarnando storicamente il Paese del bello e del ben fatto. L’incontro è stato magistralmente moderato dalla Dott.ssa Paola Cricco, esperta in cooperazione tecnica e relazioni internazionale, che ha saputo tessere brillantemente e magistralmente le fila e i temi affrontati. Il Direttore Artistico del Festival, Prof. Maurizio Petrocchi dell’Università di Macerata, ha concluso i lavori evidenziando come la diplomazia culturale sia un potente ed efficace strumento di soft power per la risoluzione dei conflitti citando alcuni esempi quali la West-Estern Divan orchestra di Daniel Daremboim ed Edward Said e il concerto per la pace a Sarajevo nel 1994. Il Festival della Diplomazia Culturale, promosso dal Movimento Cristiano Lavoratori delle Marche, dal Comune di Ortezzano, Civitanova marche e Sant’Elpidio A Mare, con il comitato di Fermo della Dante Alighieri si conferma un’importante piattaforma di dialogo e riflessione, capace di riunire esperti di diversi settori per affrontare tematiche di grande attualità e rilevanza per lo sviluppo economico, sociale e culturale del Paese».


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti