facebook twitter rss

Minaccia con un bicchiere rotto i ristoratori e ruba un borsello: arrestata. Denunciato rapinatore seriale di supermercati

CONTROLLI - I carabinieri hanno anche denunciato due uomini sorpresi in un cantiere a Montegranaro. Controlli, denunce e arresti anche a Porto San Giorgio, Fermo, Monte Urano e Servigliano

di redazione CF

I carabinieri di Fermo, nell’azione di prevenzione dei reati e contrasto alla criminalità, hanno denunciando due responsabili di reati predatori. In dettaglio, a Montegranaro, i carabinieri della Stazione sono intervenuti a seguito di segnalazione al 112 su un cantiere edile, dove hanno «sorpreso due uomini di circa 40 anni pregiudicati, uno di origini campane e l’altro marchigiano: i due – si legge in una nota dell’Arma – stavano rubando materiale edile caricandolo su un furgone. All’interno del mezzo i carabinieri hanno rinvenuto, tubi in rame, cavi elettrici, placche ed altro, tutti prelevati dal posto. Il materiale asportato, del valore complessivo di circa 1.000 euro, è stato restituito alla ditta proprietaria. L’operato dei Carabinieri della locale Stazione è stato determinante per interrompere l’azione criminale dei due».

A Porto San Giorgio invece i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno arrestato in flagranza di reato una donna di circa 40 anni, marocchina, con precedenti penali, che poco prima aveva rubato un borsello al proprietario di un ristorante-pizzeria di Porto San Giorgio, spintonando e minacciando, con un calice rotto, di vetro, i gestori dell’esercizio. La donna, nel frattempo allontanatasi, è stata raggiunta nei pressi della stazione ferroviaria dai carabinieri tempestivamente intervenuti, i quali hanno recuperato la refurtiva e tratto in arresto la pregiudicata straniera, contestandole i reati di minaccia e rapina impropria.

Altra importante attività investigativa è stata poi conclusa pochi giorni fa dai carabinieri fermani, attività finalizzata a risalire all’autore di tre rapine in supermercati perpetrate tra il febbraio 2021 ed il dicembre 2022 nei comuni di Fermo, Monte Urano e Servigliano rispettivamente presso i market Coal, Dipiù e Maxi Coal. In particolare, il Reparto Operativo – Nucleo Investigativo, in collaborazione con le Compagnie di Fermo e Montegiorgio, ha identificato l’autore, un uomo di circa 30 anni, straniero pregiudicato, denunciandolo per rapina aggravata continuata e porto abusivo di armi. In particolare, gli approfondimenti condotti, grazie alla raccolta di minuziosi elementi acquisiti nel corso dei sopralluoghi svolti, suffragati dagli accertamenti biologici effettuati dal Ris di Roma hanno permesso di arrivare alla responsabilità del soggetto nei fatti delittuosi, che avevano destato comprensibile allarme tra i residenti e gli esercenti. «Il ruolo svolto dai Carabinieri nella salvaguardia della sicurezza e nell’azione di contrasto alla criminalità resta di fondamentale importanza a tutela dei cittadini, i quali sono tutti invitati a segnalare ogni episodio sospetto al numero di emergenza 112».


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti