facebook rss

Addio a Dario Blasi, maestro indimenticabile

sabato 30 luglio 2016 - Ore 12:26
Print Friendly, PDF & Email

1°Elementare 73-74 Blasi (2)

di Paolo Bartolomei

Dario Blasi, originario di Belmonte Piceno, dopo aver insegnato per breve tempo in Calabria, poi a Belmonte e in zona Girola a Fermo, dal 1967 ha trascorso tutti i restanti anni di servizio al Circolo di Viale Trento a Fermo dove ha insegnato a ben cinque quinquenni elementari.
Indimenticabile per chi l’ha conosciuto: grazie alla passione e alla genialità, i suoi alunni già in terza-quarta elementare sapevano giocare a scacchi, suonare il flauto, cantare tutte le vecchie canzoni partigiane, fare gare di ginnastica, addirittura scrivere a macchina, ciclostilare il giornalino di classe “Il Piccolo” e appassionarsi alla scrittura e al giornalismo che Blasi ha trasmesso al figlio Maurizio (oggi giornalista professionista in Rai e direttore della sede regionale della Marche) e forse anche a chi scrive questo articolo. È stato un insegnante poliedrico, molto innovativo, buono e allo stesso tempo severo nella giusta misura; un autentico maestro di vita. Blasi Dario (1)

Nelle scuole elementari l’ora di ginnastica non esisteva, eppure Blasi, con la disponibilità del Direttore Bartolozzi, era riuscito ad organizzare una specie di palestra nei seminterrati della scuola riuscendo a procurarsi un vecchio materasso dell’atletica dismesso da qualcuno, far costruire da un falegname un rudimentale attrezzo per provare qualcosa che somigliasse al salto in alto (lo chiamava il “saltometro”). Quando il tempo lo permetteva, si andava nel vicinissimo campo sportivo Recchioni a rotolarsi sui materassi e correre un po’. Altri tempi! Dopo la pensione lo si vedeva sempre passeggiare per Viale Trento e si incontrava sempre con il direttore Bartolozzi in una nota libreria della zona che era diventata un luogo di ritrovo e in cui lavora Carla, una sua ex alunna. Undici anni fa una sua classe organizzò la festa per i suoi 80 anni. Blasi Lascia la moglie Filomena e due figli (Maurizio e Fabio), un fratello, una sorella e tanti nipoti.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X