fbpx
facebook twitter rss

Torri in sicurezza poche ore prima del sisma: il salvataggio provvidenziale dei vigili del fuoco

SANT'ELPIDIO MORICO - Le torri campanarie, alte oltre 40 metri, della Chiesa di S.Michele Arcangelo erano a rischio crollo e si affacciano sulla strada provinciale e sopra abitazioni con nuclei familiari
Print Friendly, PDF & Email
Il sindaco Romina Gualtieri con le squadre di vigili del fuoco impegnate in paese

Il sindaco Romina Gualtieri con le squadre di vigili del fuoco impegnate in paese

 

Poteva essere un vero e proprio pericolo in grado di compromettere la viabilità provinciale e la sicurezza di alcune famiglie. Fortunatamente, poche ore prima delle terribili scosse di mercoledì 26, erano stati conclusi i lavori di messa in sicurezza delle torri campanarie, alte oltre 40 metri, e dell’intera struttura della Chiesa di S.Michele Arcangelo di Sant’Epidio Morico. “Un provvidenziale salvataggio – commenta il sindaco di Monsampietro Morico Romina Gualtieri –  poichè a causa delle pesanti lesioni che le stesse avevano subito con il sisma del 24 agosto e successivo sciame il rischio crollo era elevatissimo”.

Primo cittadino che spiega come: “I lavori, iniziati esattamente un mese fa, dopo l’intervento di appositi GTS, sono stati condotti interamente dai Vigili del Fuoco di diversi comandi: Marche, Campania, Lombardia, Toscana, Friuli, ed hanno visto operare abili, competenti e generosi uomini sotto la direzione dei NIS di Rieti che hanno con arte e maestria certosina operato la riduzione del rischio di crollo delle torri che si affacciano sulla strada provinciale e sopra abitazioni con nuclei familiari”.

Sindaco che dunque parla di pericolo scongiurato: “Un grazie di vero cuore a nome di tutta l’Amministrazione e della cittadinanza, intendo rivolgere al comando di Ascoli Piceno e Fermo che ha seguito con continuità e spirito di abnegazione le diverse squadre di puntellatori che hanno prestato la loro opera sulla maestosa Chiesa risalente al 1600 custode del Crivelli del 1400″.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X