facebook twitter rss

Bilancio, Lega Nord Marche contro il Pd: “Discutibili i 12 mila euro per la Pro Loco
di Monte Urano”

Print Friendly, PDF & Email

Il gruppo consiliare della Lega Nord Marche punta il dito contro il Partito Democratico. Ad essere contestato dal gruppo regionale d’opposizione è infatti  lo stanziamento in bilancio di 12 mila euro da destinare alla Pro Loco di Monte Urano. “Il 2016 si chiude con l’ennesima sorpresa, per usare un eufemismo, del Pd   – scrive la Lega Nord Marche –  Dopo essere stati chiamati a discutere su un bilancio fornitoci senza i tempi necessari per un’approfondita analisi, in barba a qualsiasi rispetto istituzionale e personale nei confronti di noi consiglieri di opposizione, chiamati a svolgere un ruolo di controllo nei confronti dell’amministrazione, scopriamo, tra le tante discutibili voci di bilancio, che, con lo zampino del consigliere regionale Giacinti, alla Pro Loco di Monte Urano sono stati destinati ben 12 mila Euro“.

Lega Nord che considera questo stanziamento alquanto discutibile in un periodo di ristrettezze finanziarie: “L’Amministrazione regionale ci ha più volte detto che nel Bilancio non vi era alcun margine di manovra, che non si poteva recuperare alcunché per la collettività, che le nostre istanze non potevano trovare accoglimento – scrive il gruppo Lega Nord Marche –  E poi ci ritroviamo 12 mila Euro a una Pro Loco quando un intero territorio avrebbe, invece, bisogno di sostegno sociale. Molte famiglie sono in totale indigenza, molte a seguito del sisma si sono ritrovate addirittura senza una casa, la Sanità necessita costanti sostegni, l’economia e le nostre categorie produttive sono alla canna del gas, il precariato e la disoccupazione sono sempre più una piaga che il Centrosinistra ha ampiamente dimostrato di non saper curare, anzi di aggravare. Non è questo il modo adeguato di amministrare una regione, non è questo il modo di lavorare per la collettività, non è questo il modo di riavvicinare i cittadini alla politica. Noi non siamo questo, non vogliamo questo, non accetteremo mai questo perché la politica dei figli e figliastri, a nocumento di tutti, non ci appartiene”.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti