facebook twitter rss

La Videx espugna Lagonegro
e sogna la salvezza

SERIE A2 - Gli uomini di Ortenzi giocano una gara perfetta. Trascinati da un leader ritrovato come Federico Moretti, i biancoblù ottengono una vittoria importantissima ai fini della classifica e ora la permanenza in categoria diventa un sogno realizzabile
domenica 12 febbraio 2017 - Ore 20:29
Print Friendly, PDF & Email

LAGONEGRO (PZ) – Chi ben comincia è a metà dell’opera, la Videx ha iniziato la pool salvezza come meglio non poteva, imponendosi per tre set a zero in terra lucana e portando subito a casa due punti, primo passo verso l’agognata permanenza in A2.

IL TABELLINO

BASI GRAFICHE GEOSAT LAGONEGRO: Piazza 0, Galabinov 5, Giosa 6, Kvalen 14, Boscaini 7, Cubito 7, Maiorana (L), Da Silva 2, Fortunato (L), Gabriele 0, Zonno 0. N.E. Boesso, Pizzichini. All. Falabella.

VIDEX GROTTAZZOLINA: Cecato 5, Vecchi 13, Tomassetti 3, Moretti 12, Paris 6, Salgado 14, Brandi J. (L), Gabbanelli (L). N.E. Sideri, Brandi N., Girolami, Fiori, Pison, Cester. All. Ortenzi.

ARBITRI: Nicolazzo e Moratti

PARZIALI: 19 – 25 (28′), 21 – 25 (27′), 21 – 25 (26′)

LA CRONACA

Un primo Set portato a casa con abbastanza facilità dai grottesi, sugli scudi le prestazioni di Moretti e Vecchi, che trascinano il sestetto di Ortenzi fino al 19-25. Nel secondo parziale è ancora Moretti a prendere per mano i suoi, con una gran prestazione sia a muro che in fase d’attacco, Grotta si impone 21 a 25. Nel terzo set la M&G Videx non si deconcentra e continua a premere forte. I padroni di casa non riescono a contrastare gli ospiti spalancandogli le porte del successo che arriverà con un altro parziale chiuso sul 21 a 25.

Serata magica per la Videx, che forse non si aspettava una partenze lanciata come quella di stasera. Ora la compagine di Ortenzi, in base alla classifica che tiene conto dei punti conquistati negli scontri diretti della regolar season, si trova al quinto posto e domenica prossima al PalaGrotta, sfiderà i cugini di Potenza Picena, avvantaggiati di due lunghezze.

Matteo Achilli


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X