facebook twitter rss

Cultura e impresa si fanno all’Università:
torna Your Future Festival

ANCONA – Dall’8 al 13 maggio 43 appuntamenti tra intrattenimento, dibattito e seminari, guardando all’Europa, alla bellezza e all’innovazione. Quarta edizione per l’idea nata dall’Università Politecnica delle Marche con i contributi d Amat, Marche Teatro, Form e Comune di Ancona
mercoledì 26 aprile 2017 - Ore 16:41
Print Friendly, PDF & Email

 

 

 

La ricerca e lo studio come un mezzo per superare le barriere e costruire collegamenti. Tra cultura, impresa, bellezza e innovazione. E’ il tema che accompagna tutta la quarta edizione del Your Future Festival, la sei giorni di eventi organizzata dall’Università Politecnica delle Marche. Dall’8 al 13 maggio un ricco cartellone di spettacoli, incontri, workshop e dibattiti diffusi tra Ancona, Ascoli, Fermo, Macerata, Pesaro e San Benedetto. Il tema, appunto, “Costruendo Legami”. E’ questo lo slogan del quarto anno, in crescita nel numero di giornate e iniziative, per il festival nato dall’intuizione del rettore Sauro Longhi. “Questo festival pensato per i giovani e il loro futuro, vuol far riflettere sui valori e sulla forza dell’Europa, per creare legami, per diffondere l’accoglienza e la condivisione, per continuare quella contaminazione positiva, frutto dello scambio di conoscenze ed esperienze. Sono sempre più convinto che su questi valori correrà il futuro. Avremo opportunità di crescita e di sviluppo sempre più basate sui valori dello studio e della ricerca, che ci daranno “slancio”, “forza” e “visione” per essere parte attiva di un’Europa aperta e solidale, capace di affrontare le sfide di una società sempre più complessa che pone la conoscenza e la cultura al centro del proprio sviluppo” commenta Longhi. “Abbiamo aderito con convinzione dall’inizio a questo festival, sapendo che poteva essere un lievito per la crescita della comunità tutta, non con eventi estemporanei ma con costanza” ha aggiunto il sindaco di Ancona Valeria Mancinelli, alla presentazione del calendario.

La presentazione di YFF 2017, da sinistra Gilberto Santini (Amat), l’assessore alla cultura Paolo Marasca, il rettore Sauro Longhi, il sindaco Valeria Mancinelli, Velia Papa (Marche Teatro) e Fabio Tiberi (Form)

Non a caso allora è stato scelto l’imprenditore tessile e dell’abbigliamento di qualità Brunello Cucinelli come ospite d’onore del “D Day”, il primo giorno del festival dedicato ai dottori di ricerca. Quest’anno saranno 159 i nuovi ricercatori salutati dall’Univpm. “Cucinelli è un imprenditore simbolo dei valori della nostra nazione, della bellezza, delle idee che si fanno impresa” ha spiegato Longhi. L’appuntamento lunedì 8 maggio in aula magna nella Facoltà di Ingegneria ad Ancona alle 16. Alle 21,15 l’aula magna sarà tappa del tour di Daniele Di Bonaventura con la FORM String Ensemble dedicato al tango argentino e alla sua storia, per la rassegna FORM-OFF.

Martedì 9 maggio, l’Innovation Day, dall’economia in prospettiva europea alle nuove idee imprenditoriali nate al Contamination Lab. Sarà una giornata intensa che si concluderà con il cantautore Giuseppe Peveri, in arte Dente: “chitarra e voce solo” lo spettacolo in collaborazione che ripercorre i suoi 10 anni di musica con Amat in aula magna alle 21,30.

Non poteva mancare anche quest’anno l’attesissimo Career Day, mercoledì 10 maggio, un’occasione unica per gli studenti, laureandi e laureati per incontrare le imprese: alla facoltà di Ingegneria di Ancona avranno di fronte 91 aziende con 200 profili richiesti. Alle 18 si parla di vaccini nel convegno: “Vaccinarsi è un bene per te e per i tuoi figli”. Alle 21 in aula magna lo spettacolo teatrale di Paola Minaccioni “La ragazza con la valigia” in collaborazione con Marche Teatro.

Giovedì 11 maggio torna Microgenius Scuole dove gli studenti delle scuole elementari incontrano i ricercatori dell’Univpm. Alle 10 in aula magna il convegno: “Ingegneria e Architettura a servizio delle comunità: ricostruire dopo il sisma”. Nel pomeriggio, tra i diversi eventi dedicati all’Europa la lezione divulgativa “L’Unione Europea tra vecchie e nuove sfide” con Pietro Alessandrini e Giulia Bettin. A seguire il documentario dei giornalisti Rai Massimo Veneziani e Riccardo Milletti con le testimonianze sulle storie di migrazione. Alle 21 si ride e si riflette sulle conseguenze dei cambiamenti climatici con il comico Giobbe Covatta e con il geologo Mario Tozzi, in aula magna, grazie allo spettacolo esclusivo per Your Future Festival “Ghiaccio Bollente” in collaborazione con Marche Teatro.

Venerdì 12 maggio è l’International Day una giornata intera per parlare di come studiare, vivere e lavorare in Europa, con i racconti e le esperienze degli studenti Erasmus, a 30 anni dal lancio del programma europeo. Alle 18 in aula magna appuntamento con “Le Giornate dell’Anima” a cura dell’Arcidiocesi Ancona-Osimo, “L’Anima delle donne” è il titolo dell’incontro con Lucia Scaraffia, storica e giornalista.

Sabato 13 maggio Goodbye YFF: si parte alle 10 per una passeggiata guidata con lo storico Alberto Recanati storie di luoghi e di persone per percorrere la memoria della città di Ancona e delle radici europee.

Your Future Festival nasce per aprire l’Università al territorio ecco perché ci sono appuntamenti organizzati nelle sedi Univpm di tutta la regione. A San Benedetto del Tronto martedì 9 maggio a Palazzo Vannicola, dalle 10:30, c’è il convegno: “Giornata dell’economia in una prospettiva europea”. Venerdì 12 Maggio ad Ascoli Piceno, al Cinema Odeon, a partire dalle 08,30 l’incontro “Promozione e prospettive di umanizzazione dell’assistenza”, per la Giornata Internazionale dell’Infermiere 2017. A Pesaro, sempre venerdì, in viale Trieste, dalle 10, si tiene una tavola rotonda: “Europa: bacino di scambi ed opportunità di integrazione”. A Fermo alle 17,30 si tiene la conferenza: “Europa: uomini senza frontiere” con la presentazione del libro “L’era del Capitale Umano” di Nunzia Eleuteri e la testimonianza di Fabio Bernardini, volontario di Emergency in Afghanistan. La giornata si conclude alle ore 19,15 con il concerto dell’Orchestra d’archi junior del Conservatorio Pergolesi diretta dal maestro Raggi nel cortile di Palazzo Gigliucci. A Macerata dal 5 al 13 maggio si svolgono una serie di iniziative inserite nella campagna “Diamoci una mano… sì, ma pulita!” rivolta a studenti e cittadinanza per la corretta igiene delle mani. In collaborazione con Collegio IPASVI di Macerata e ASUR AV3.

Il programma completo al sito http://www.yourfuturefestival.univpm.it/


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X