fbpx
facebook twitter rss

Area Vallesi, la maggioranza respinge i dubbi di Zacheo: “Disagio di fronte all’ennesimo problema che si va risolvendo per la città”

FERMO - La risposta di Sbrolla e Paci: "Un anno fa fu proprio lo stesso consigliere Zacheo a lamentare il degrado dell’area … forse è anche questo il motivo per cui oggi lo stesso prova amarezza nel vedere un problema in via di risoluzione"
sabato 15 Luglio 2017 - Ore 17:15
Print Friendly, PDF & Email

Saverio Sbrolla

“Avevamo deciso, dopo due anni di insulti, insinuazioni e tonfi, di non rispondere più al consigliere Zacheo, ma l’occasione ultima è troppo ghiotta per lasciar correre. Ora, dopo aver cercato di bloccare l’assunzione dei Vigili Urbani stagionali, magari per paralizzare varie attività di controllo per poi lamentarsi dei disservizi, il consigliere Zacheo cerca di far polemica su un’altra azione meritoria di questa amministrazione, quella del recupero, a costo zero, di un’area oggi degradata e, da anni, portatrice di problematiche di degrado: i parcheggi dell’area Vallesi. Oggi quell’area risulta oltre che degradata, anche non sorvegliata, senza rendimento alcuno per il pubblico e insicura.” Stefano Paci, del gruppo Il Centro nonchè presidente della Prima Commissione e Saverio Sbrolla, segretario del gruppo Non mi Fermo replicano agli attacchi di Pasquale Zacheo in merito alla decumentazione  relativa all’Area Vallesi (leggi l’articolo).

Stefano Paci

“L’operazione approvata dal Comune, ribadiamo a costo zero per lo stesso – spiegano Paci e Sbrolla –  con il Fondo concessionario porta invece: al recupero del pieno godimento del pubblico (in questo caso da Asite) dell’area, ad un diretto ricavo da parte della municipalizzata per i prossimi decenni, al dovuto minimo investimento per rendere l’area sicura, regolamentata, video sorvegliata in modo da eliminare il degrado attuale. Il tutto eliminando un vecchio debito di Asite senza esborso alcuno della società a terzi privati e con il solo investimento pubblico per il recupero dell’area. Tale esborso sarebbe stato comunque dovuto alla comunità fermana da chi, come l’Asite e l’amministrazione ha tra i suoi compiti quello del miglioramento della nostra Città ed inoltre sarebbe stato dovuto anche nel caso di diretta riconducibilità al pubblico sbandierata dal consigliere Zacheo. A questo punto ci sembra logica conseguenza da parte del consigliere chiedere conto alle precedenti amministrazioni le quali hanno sempre pagato o, comunque, individuato un canone sub concessione dal pubblico al privato. Cosa questa, invece, mai occorsa a questa amministrazione, poiché intestataria di sub concessioni. Insomma, questa è un’ulteriore dimostrazione che di fronte all’ennesimo problema che si va sciogliendo per questa Città, il disagio del consigliere Zacheo è forte, e allora tenta con la solita arma a lui ben nota, quella dell’insulto e dell’insinuazione, di stravolgere dati oggettivi, numeri e parole. In chiusura la chicca: oltre un anno fa fu proprio lo stesso consigliere Zacheo a lamentare il degrado dell’area … forse è anche questo il motivo per cui oggi lo stesso prova amarezza nel vedere un problema in via di risoluzione”.

 

ARTICOLI CORRELATI

Area Vallesi sotto la lente d’ingrandimento: i dubbi dal capogruppo Pasquale Zacheo

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X