fbpx
facebook twitter rss

Flavio Destro sul pareggio col Sudtirol:
”Ottima reazione dei ragazzi,
ma dobbiamo iniziare a vincere”

FERMANA - Obiettivo come sempre, il tecnico canarino, che dal campo del primo allenamento settimanale post- trasferta, oggi a Marina di Altidona, commenta l’ultimo match svoltosi a Bolzano
Print Friendly, PDF & Email

Il tecnico canarino Flavio Destro

MARINA DI ALTIDONA – E’ soddisfatto dello spirito con cui i suoi gialloblù sono riusciti a conquistare il primo punto in classifica; ma, con la giusta dose di ambizione, riconosce che questo è solo l’inizio e che bisogna dare sempre di più:

Non bastano i pareggi per rimanere, occorre vincerle le partite, ed è quello che dobbiamo cominciare a fare“.

Aggiunge Flavio Destro: “Il risultato è positivo ai fini morali perché, reagire in questa maniera, stando sotto di due gol in una trasferta così lontana, è decisamente un buon segno di carattere, e sul finale potevamo addirittura rischiare di vincere, ma i nostri avversari erano solidi, e, specie nei primi 15-20 minuti del secondo tempo, ci hanno schiacciato un po’”.

In sostanza elogia gli atleti canarini per il temperamento e l’ostinazione dimostrata sino al triplice fischio, ma resta oggettivo facendo i complimenti al Sudtirol per la conduzione di gioco, nonché per la struttura sportiva (un campo ben drenato che non ha risentito delle due intense giornate di pioggia precedenti).

Sulla grande varietà di scelta che ora ha a disposizione, si pronuncia con un mònito a tutti i suoi giocatori: “Non è facile governare quasi 30 ragazzi, per questo si devono impegnare tutti, giovani e veterani, ed in campo scende non solo chi ha ottime qualità, ma viene premiato chi durante la settimana lavora con sacrificio, chi si impegna, chi ascolta e manifesta la piena voglia di esser utile a questo gruppo”.

Silvia Remoli 

 

Fotogallery

La Fermana in allenamento a Marina di Altidona


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X