facebook twitter rss

Lago di Pilato, il CAI Marche
finanzierà i lavori per
la riapertura del sentiero Le Svolte

MONTAGNA - Deliberati dal Comitato direttivo regionale 3.000 euro da destinare al Comune di Montemonaco, in prima linea anche il presidente della sezione di Fermo Mario Scarfini e l'alpinista Domenico Pistonesi
Print Friendly, PDF & Email

di Andrea Braconi

Il Comitato direttivo del Club Alpino Italiano – Gruppo Regionale Marche, con voto unanime, ha deliberato di finanziare il Comune di Montemonaco per la riapertura del sentiero Le Svolte.

“La decisione – scrive Lorenzo Monelli, presidente del CAI Marche – poggia nella consapevolezza dell’importanza del sentiero per l’accesso sulla Valle di Pilato, luogo simbolo dei Monti Sibillini, anche in un’ottica di rilancio dell’offerta escursionistica in una zona oltremodo martoriata dagli sciami sismici del 2016.

I Monti Sibillini, rimarca Monelli, hanno necessità di recuperare velocemente una normalità perché siano ‘parco dell’uomo’, luogo di equilibrio della biodiversità e terreno di opportunità per le comunità locali, oggi fortemente scoraggiate e in parte significativa allontanate, causa recenti terremoti.

“Sul succitato sentiero grava l’ordinanza sindacale n. 205/2017-prot. n. 4663/2017 che inibisce la percorrenza dello stesso, anche a seguito degli accertamenti del Servizio di Protezione Civile della Regione Marche, effettuati dal geologo Gianni Scalella in data 07/06/2017. Ciò premesso, il Club Alpino Italiano – Gruppo Regionale Marche ritiene opportuno che i lavori di ripristino del sentiero che da Foce di Montemonaco sale alla Valle di Pilato siano concordati col Servizio di Protezione Civile; affinché venga garantita la riapertura effettiva anche del tratto inibito alla percorrenza denominato Le Svolte.

Il Club Alpino Italiano – Gruppo Regionale Marche è pertanto ben lieto di finanziare il ripristino del sentiero coprendo la spesa preventivata dal Comune di Montemonaco e quantificata dallo stesso nella somma di 3.000 euro; l’intervento verrà realizzato dal Comune con assunzione degli oneri amministrativi e tecnici e quanto occorrente per rendere l’opera finita a perfetta regola d’arte. Il CAI Marche ad intervento terminato provvederà a ripristinare la segnaletica orizzontale del sentiero”.

Soddisfazione anche dalla sezione CAI di Fermo, per un risultato raggiunto anche grazie al costante impegno del presidente Mario Scarfini e del decano alpinista Domenico Pistonesi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti