fbpx
facebook twitter rss

Crescono i consensi per il sindaco Calcinaro, è al quinto posto dei più amati in Italia

FERMO - E' il risultato del sondaggio dell'istituto di ricerca Index Research che mette in fila i sindaci delle città capoluogo in base alla soddisfazione dei proprio cittadini circa il loro operato durante il primo semestre 2017
Print Friendly, PDF & Email

 

Paolo Calcinaro, sindaco di Fermo, è al quinto posto tra i sindaci più amati d’Italia con una crescita, nel primo semestre del 2017, dello 0,2% arrivando a toccare quota 60% rispetto al 59,08%del 2016. E’ il risultato del sondaggio dell’istituto di ricerca Index Research che mette in fila i sindaci delle città capoluogo in base alla soddisfazione dei proprio cittadini circa il loro operato durante il primo semestre 2017. La classifica Indexcittà rappresenta i Sindaci che superano il 55% di soddisfazione sull’operato espressa dai cittadini per cui non sono presenti i primi cittadini delle due maggiori città italiane, Giuseppe Sala sindaco di Milano e Virginia Raggi sindaco di Roma, rispettivamente al 49° posto con il 54,3% e all’88° posto con il 44,4%.

Paolo Calcinaro

Il miglior sindaco d’Italia è Dario Nardella, ex deputato Pd, alla guida di Firenze dal 2014: il 62,1% dei suoi concittadini hanno espresso soddisfazione nei confronti del lavoro svolto dalla sua amministrazione. Lo rivela il monitoraggio di Index Research che stila la classifica dei 38 sindaci italiani più apprezzati. Al secondo posto l’imprenditore e dirigente sportivo Luigi Brugnaro sindaco di Venezia eletto con il centrodestra. Rispetto ad un anno fa guadagna due posizioni e il 61,5% dell’apprezzamento. Balzo in avanti per Federico Borgna, riconfermato per la seconda volta sindaco di Cuneo lo scorso giugno al primo turno. Rispetto ad un anno fa, lo apprezza il 5,5% in più della popolazione. In quarta posizione Matteo Ricci (Pd), primo cittadino di Pesaro. Chi perde punti è invece l’imprenditore Giorgio Gori, sindaco di Bergamo a capo di una coalizione di centro sinistra. Per lui brusco capitombolo dal vertice della classifica al quinto gradino: in un anno ha perso due punti e mezzo.

Gli altri sindaci dei capoluoghi marchigiani occupano uno il diciasettesimo posto con Guido Castelli sindaco di Ascoli con il 58,4%, e l’altro il ventottesimo con il Sindaco di Macerata Romano. Carancini.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X