facebook twitter rss

Rapinato e picchiato in pieno centro, Balestrieri:
“È ora di smetterla di minimizzare”

PORTO SANT'ELPIDIO - Andrea Balestrieri: "La città non merita di essere al centro di cronache per furti, rapine e malavita organizzata e se ancora persiste questo problema è perché chi ci governa non ha una mai avuto una soluzione concreta per arginare questi fenomeni"
Print Friendly, PDF & Email

 

Andrea Balestrieri

“Ancora una vile rapina a Porto Sant’Elpidio e in pieno centro, a due passi dal comando di Polizia Locale. Sono sconcertato per le modalità utilizzate da questi delinquenti ma anche per i luoghi scelti, probabilmente contando sulla scarsa presenza dei tutori dell’ordine”. E’ durissima la reazione del capogruppo consiliare di Fratelli d’Italia Alleanza Nazionale di Porto Sant’Elpidio Andrea Balestrieri dopo la notizia data da Cronache Fermane della rapina e aggressione di lunedì sera ai danni di Roberto, 29enne di Monte Urano (leggi l’articolo).

“Una rapina a pochi passi dal comando di Polizia locale cosa fa pensare? Come vengono gestiti uomini e servizi? Abbiamo un assessore politicamente incapace di sapersi occupare della sicurezza – scrive Balestrieri – ed è vergognoso che ogni qual volta che si parla di questo argomento debba intervenire il sindaco, anche perché il primo cittadino ha capito che ha nominato un assessore incompetente e che ha bisogno di un sostegno ogni volta per farlo parlare su questo tema. Il fatto della rapina, avvenuta alle 22.45 dimostra che i nostri agenti di polizia locale neanche possono fare il turno serale perché manca una programmazione ed una seria organizzazione degli agenti stessi e di certo la colpa non è la loro ma di chi li comanda. Torno nuovamente a chiedere che si prenda in seria considerazione la proposta di ridurre il personale in ufficio a favore di una più massiccia presenza sulla strada. I rimedi per garantire agli anziani servizi più alla loro portata ci sono! La nostra Polizia Locale è presa come riferimento da tutte le città limitrofe ed è da qui che bisogna ripartire subito”.

Balestrieri aggiunge: “Da ultimo non ci si venga a dire che via Mameli potesse essere un’isola felice visto quanto accaduto nel 2013. È ora di smetterla di minimizzare perché Porto Sant’Elpidio non merita di essere una città al centro di cronache per furti, rapine e malavita organizzata e se ancora persiste questo problema è perché chi ci governa non ha una mai avuto una soluzione concreta per arginare questi fenomeni; infine, da parte del sottoscritto e di tutto il mio gruppo politico esprimiamo piena solidarietà a Roberto per ciò che ha subito, confidando nell’ operato sempre puntuale delle forze dell’ ordine di trovare suito i responsabili di questo vile episodio”.

 

ARTICOLI CORRELATI

Rapinato e picchiato a sangue perché non aveva soldi: il racconto shock di Roberto


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti