facebook twitter rss

San Marco, la vittoria sull’Atletico Piceno
vale la testa della classifica

PROMOZIONE - I centri di Cerbone e Frascerra proiettano i ragazzi di mister Amadio al momentaneo primo posto del Girone B, in coabitazione con il rullo compressore Potenza PIcena. A nulla vale la trasformazione dl dischetto di Diarra, l'incontro finisce 2 - 1 in favore dei locali
sabato 18 novembre 2017 - Ore 20:41
Print Friendly, PDF & Email

L’allenatore del San Marco Servigliano Lorese, Peppino Amadio

SERVIGLIANO – Il San Marco Lorese per coltivare le ambizioni di alta classifica, l’Atletico Piceno per lasciare il Purgatorio di centro graduatoria e cercare punti per puntare verso la zona nobile della stessa. Il match, con le nobili premesse, si risolve così in favore dei padroni di casa grazie ai centri di Cerbone e Frascerra. Mister Amadio coglie quindi un successo che proietta i suoi sul tetto del girone, in coabitazione con il Potenza Picena.

IL TABELLINO

SAN MARCO LORESE 2: Carnevali, Fortunati, Iommi (35’ st Iacoponi), Fermani, Finucci, Tidiane, Aloisi, Bah (23’ st Quadrini), Cerbone (29’ st Simonelli), Frascerra (37’ st Jallow), Pettinari (65’ Mancini). A disposizione: Innamorati, Bruni. All. Amadio

ATLETICO PICENO 1: Lattanzi, Capretti, Oddi, Piemontesi, Piunti, Porfiri, Diarra, Calvaresi, Camaioni, Gatti, Curzi. A disposizione: Ameli, Nicolosi, Palladini, Testa, Accorinti, Pietrucci, Palestini. All. Grillo

ARBITRO: Serenellini di Ancona, Giretti e Donati entrambi di Macerata

RETI: 14’ pt Cerbone, 8’ st Frascerra, 23’ st Diarra (rig.)

LA CRONACA

Avvio pimpante della squadra picena, con il tecnico Grillo abile ad impostare pericolosamente i suoi in un paio di occasioni già in apertura di gara. Intenti corsari subito ricacciati al mittente, però, dall’undici figlio della convergenza tra l’ex assetto societario serviglianese e la già Lorese del presidente Giancarlo Arriva. Dopo circa un terzo di frazione Frascerra costruiva infatti l’azione che portava all’appoggio centrale per la deviazione vincente di Cerbone. Camaioni & compagni non rimanevano di certo a guardare, Porfiri sfoderava quindi il tocco giusto verso Gatti ma la linea difensiva femana aveva buon gioco.

Analogo l’epilogo di quanto già accorso nel primo tempo: i piceni costruiscono, il San Marco passa, e così ad inizio di ripresa la palla scodellata nel cuore dell’area da un tiro franco e piazzata poco prima della tre/quarti offensiva era capitalizzato in rete da Frascerra, a deviare sotto l’incrocio. Il raddoppio non sterilizzava però la buona vena dell’Atletico Piceno, la compagine di Grillo spingeva sino a trovare un tocco di mano in area, punito con la massima punizione dal fischio del signor Serenellini. La trasformazione di Diarra a poco più di 20′ di gioco dalla fine era comunque l’ultima rasoiata in grado di incidere sul risultato. Nel finale il fortino di Amadio respingeva ogni assalto ospite a tutela dei tre punti che, conti alla mano, valgono ora la momentanea prospettiva sul campionato dal picco più alto della classifica.

Paolo Gaudenzi


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X