facebook twitter rss

Divieto di accesso e pericolo di caduta massi all’Infernaccio, restano in vigore le ordinanze

MONTEFORTINO - Il Parco Nazionale dei Monti Sibillini conferma quanto affermato dal sindaco Domenico Ciaffaroni: quella di sabato 2 dicembre sarà quindi un'inaugurazione simbolica
mercoledì 22 novembre 2017 - Ore 13:58
Print Friendly, PDF & Email

di Andrea Braconi

La notizia dell’inaugurazione dei lavori alla Gola dell’Infernaccio (“Un’inaugurazione simbolica”, come aveva rimarcato ieri a Cronache Fermane il sindaco Domenico Ciaffaroni), prevista per sabato 2 dicembre, ha destato molto entusiasmo tra gli appassionati di montagna. Pochi, però, hanno approfondito la questione e compreso come le ordinanze di divieto di accesso siano ancora in vigore.

L’inaugurazione, quindi, come evidenziato anche dal Parco Nazionale dei Monti Sibillini, “riguarda esclusivamente i lavori lungo percorso, ma non la messa in sicurezza dei versanti rocciosi soprastanti”.

“Restano quindi in vigore le ordinanze di divieto di accesso, salvo motivi di servizio. Ci teniamo anche a ricordare che a seguito dei gravi eventi sismici del 2016 un lungo tratto della Valle del Tenna, che comprende la gola dell’Infernaccio, è stato interessato da diffusi e imponenti fenomeni franosi (tra cui la frana che ha creato il laghetto della Sibilla) e di caduta massi da entrambi i versanti. La vastità e complessità di questi eventi, aggravati anche dalle valanghe dello scorso gennaio, non ci hanno ancora consentito di approfondire le necessarie valutazioni sul rischio idrogeologico di tali versanti (che stiamo effettuando insieme all’Ispra), nei quali purtroppo si ravvisano ancora situazioni di forte instabilità.

Vi raccomandiamo il rigoroso rispetto di queste ordinanze, considerando inoltre che nel periodo dall’autunno alla primavera, l’instabilità idrogeologica viene accentuata da piogge, neve e gelo, che come sapete avveniva anche negli anni precedenti al sisma.

Ci auguriamo – concludono dall’ente Parco – che le indagini idrogeologiche, e i conseguenti interventi, siano eseguiti nella prossima primavera in modo da restituirci presto uno dei luoghi più magici dei Sibillini, sempre considerando tutte le precauzioni necessarie nel percorrere ambienti impervi di montagna dove il livello di sicurezza non potrà mai essere assoluto. Vi terremo aggiornati sui prossimi sviluppi”.

 

Gola dell’Infernaccio, lavori quasi completati: sabato 2 dicembre inaugurazione con Ceriscioli


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X