facebook twitter rss

Contrastare il crollo demografico e rilanciare sviluppo e servizi nelle aree terremotate

AMANDOLA - Importante convegno organizzato dalla Fondazione San Giacomo della Marca domenica 3 dicembre alle ore 10 nell’Auditorium Virgili
martedì 28 novembre 2017 - Ore 12:44
Print Friendly, PDF & Email

 

Domenica 3 dicembre alle ore 10 nell’Auditorium Virgili di Amandola, la Fondazione San Giacomo della Marca, in collaborazione con la Fondazione Sussidiarietà, organizza il convegno “Sussidiarietà e… crisi demografica. Interventi sussidiari per lo sviluppo delle aree terremotate.”

Nell’ambito dei progetti di ricerca della Fondazione per la sussidiarietà, è stato presentato l’annuale Rapporto sulla Sussidiarietà 2016/2017 che “ha lo scopo di indagare un aspetto della vita sociale economica o istituzionale del Paese secondo la particolare ottica della sussidiarietà, nel tentativo di comprendere se e come le iniziative che nascono dal ‘basso’ possano offrire soluzioni ai problemi e opportunità di costruzione del bene comune”.

La Fondazione San Giacomo della Marca, convinta che le comunità locali abbiano bisogno di uno sviluppo sussidiario e solidale nella organizzazione socio-istituzionale, anche al fine di favorire libertà individuali e collettive, in questi mesi ha ripreso alcuni dati del Rapporto per farne un utile strumento di riflessione sulle aree terremotate delle Marche. Sarà Massimo Valentini, Presidente della Fondazione San Giacomo della Marca ad introdurre il convegno che proseguirà con la presentazione del Rapporto sulla Sussidiarietà su “Sussidiarietà e…crisi demografica” proposta da Paola Garrone, Docente di Business and Industrial Economics al Politecnico di Milano e membro della Fondazione Sussidiarietà, la Garrone si avvarrà del contributo del curatore del Rapporto Gian Carlo Blangiardo, docente di demografia presso l’Università di Milano Bicocca e collaboratore della Fondazione Ismu.

Damiano Sabuzi Giuliani di ActionAid parlerà delle “Prospettive della Crisi Demografica nelle aree terremotate”. L’organizzazione, da sempre attenta alle tematiche di sviluppo sostenibile, si è occupata di progetti partecipativi nelle zone colpite del sisma, allacciando collaborazioni con associazioni e cittadini. “Gli interventi sussidiari per lo sviluppo delle aree terremotate” sarà il tema affrontato da Vincenzo Marini Marini, Presidente della Fondazione Carisap. La Fondazione ha promosso dei bandi per potenziare il turismo nelle aree interessate dal sisma.

La giornalista Barbara Olmai presenterà il video “Testimonianze di una comunità che resiste”, una raccolta di interviste realizzate durante il post sisma ad alcuni residenti nei piccoli borghi dei Monti Sibillini. A spiegare le opportunità del programma “Strategia delle Aree Interne” saranno Giuseppe Amici Presidente Comunità Montana Tronto e Valfluvione, Ente coordinatore dell’Area Interna Picena e Alessandro Gentilucci Sindaco di Pieve Torina, Ente coordinatore dell’Area Interna Alto Maceratese. A confrontarsi sul tema sarà anche Adolfo Marinangeli, sindaco del Comune di Amandola.

Le Aree Interne rappresentano una parte ampia del Paese. L’Italia nel Piano Nazionale di Riforma (PNR) ha adottato una strategia per contrastare la caduta demografica e rilanciare lo sviluppo e i servizi di queste aree attraverso fondi ordinari della Legge di Stabilità e i fondi comunitari. Insieme ai relatori vedremo a che punto sono i lavori nei nostri territori che, oltre ad affrontare problemi quotidiani legati alla loro ubicazione, sono stati coinvolti da eventi sismici importanti che stanno incidendo sul futuro delle stesse comunità.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X