facebook twitter rss

Maternità nell’arte secondo gli alunni del Liceo Artistico, in mostra a Piazza Artigiana

FERMO - Esposta fino al 7 gennaio la mostra ospitata presso lo shopping center "Piazza Artigiana" in Corso Cefalonia. Collaborazione Confartigianato - Liceo Artistico Preziotti-Licini
martedì 19 dicembre 2017 - Ore 14:13
Print Friendly, PDF & Email

di Alessandro Giacopetti

Opere realizzate da allievi delle classi IV e V arti figurative del Liceo Artistico di Fermo, guidati dalla professoressa Lucia Postacchini sul tema della maternità del presente e del passato con riferimenti ed elaborazioni di lavori di grandi maestri. E’ stata presentata oggi la mostra ospitata presso lo shopping center “Piazza Artigiana” in Corso Cefalonia. Sarà aperta fino al 7 gennaio 2018 negli orari di apertura al piano superiore del negozio.

La Confartigianato imprese di Fermo proseguendo nella tutela e valorizzazione della produzione artigiana e di eccellenza e la salvaguardia del patrimonio di tradizione e cultura locali, collabora con il Liceo Artistico Statale Preziotti – Licini di Fermo ospitando un progetto che utilizza antiche tecniche pittoriche: gessatura con colle naturali, finti marmi e dorature che impreziosiscono le cornici destinate a racchiudere tele ad olio. Tecniche artigianali che vengono conservate come preziosa eredità tramandata nei secoli all’interno delle botteghe d’ arte.

Due dei ragazzi che hanno realizzato le opere esposte sono Eleonora ed Edoardo in rappresentanza della classe V B del liceo artistico: hanno ringraziato i docenti, Lucia Postacchini e Nunzio Giustozzi per averli guidati nella realizzazione dei lavori e la Confartigianato per aver concesso la stanza per l’esposizione. “Le opere erano stare realizzate per una mostra che avrebbe dovuto svolgersi lo scorso anno all’oratorio di Santa Monica, annullata a causa del sisma. Le tele ad olio sono state realizzate dalla nostra classe e dalla Quarta. Si tratta – hanno spiegato Edoardo e Eleonora – di dipinti relativi al tema della maternità, dal medioevo a oggi, collegata al valore del tempo nell’arte che ha sia un effetto di distruzione che di rinascita. Le cornici lignee, invece, sono fatte con tecniche antiche mediante incisioni e bassorilievi. Utilizzata anche la foglia d’oro, applicata con tecnica risalente al 1200 con fondo di gesso di Bologna e colla di coniglio che conferisce lucentezza”, hanno concluso i due alunni.
“Tramandiamo agli studenti antiche tecniche che oggi sono delle peculiarità destinate ad un mercato di alto livello – ha aggiunto la docente Lucia Postacchini – perché alto è il loro prezzo, essendo di qualità. Non sono fogli stampati ma rappresentano ore e ore di lavoro per creare pezzi unici. Importante per il Liceo Artistico Preziotti-Licini è formare operatori professionisti capaci di comunicare in una società di immagini. I ragazzi presenti oggi sono entrambi reduci dal progetto di alternanza scuola-lavoto: una presso il restauratore Massucci e l’altro presso la Brosway”.

In collegamento telefonico Simone Del Gatto di Confartigianato ha sottolineato “l’importanza che i ragazzi tornino ad innamorarsi dei lavori artigianali. Oggi, grazie alla pazienza e all’insegnamento dei mastri costruttori si può tornare a valorizzare il lavoro manuale e artistico made in Italy. Noi ci mettiamo passione, conoscenza e territorialità. Positivo il fatto che i ragazzi e le scuole si vogliano avvicinare sia alla calzatura che al cappello che ai pastifici artigianali”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X