facebook twitter rss

Riapre per la notte di Natale la chiesa di Santa Caterina

SANT'ELPIDIO A MARE - A presiedere il rito sarà infatti l'arcivescovo emerito di Fermo mons. Luigi Conti, che proprio nella residenza della Pia casa Falconi a Luce ha deciso di trasferirsi dopo il pensionamento
sabato 23 dicembre 2017 - Ore 20:08
Print Friendly, PDF & Email

 

Ad un anno e due mesi dalle scosse di terremoto che l’hanno lesionata, riapre per la notte di Natale la chiesa di Santa Caterina alla frazione Luce di Sant’Elpidio a Mare. I lavori nell’edificio di culto sono ancora in corso, ma intanto è stata sistemata l’abside, che presentava i danneggiamenti più vistosi, e sono state garantite le condizioni di sicurezza per rendere la struttura di nuovo agibile. Un’occasione attesa che i fedeli vivranno insieme ad un ospite speciale. A presiedere il rito sarà infatti l’arcivescovo emerito di Fermo mons. Luigi Conti, che proprio nella residenza della Pia casa Falconi a Luce ha deciso di trasferirsi dopo il pensionamento da guida dell’arcidiocesi e la sostituzione con il nuovo vescovo mons. Rocco Pennacchio.

Emozionato il parroco dei Ss. Caterina e Lorenzo, don Francesco Charini. “Sarà sicuramente un Natale speciale perchè potremo tornare nella nostra chiesa – sottolinea il sacerdote – Subito dopo il terremoto di ottobre 2016 abbiamo celebrato la messa all’aperto, finchè il clima lo ha consentito. Poi ci ha aiutato l’imprenditore Mauro Cardinali, che tengo a ringraziare. Con generosità ci ha messo a disposizione gratuitamente i locali adiacenti la sua area di rifornimento, dandoci la possibilità di officiare la messa nel periodo di inagibilità della chiesa. Nonostante le difficoltà logistiche ed il freddo, dato che inizialmente non avevamo a disposizione nulla per riscaldarci, in questo periodo i fedeli non solo sono rimasti costanti, ma sono addirittura aumentati. Dio dal male tira sempre fuori il bene ed è proprio nelle difficoltà che si sperimenta la presenza del Signore. La presenza del vescovo emerito mons. Conti, che è diventato a tutti gli effetti un membro della nostra parrocchia e che accogliamo con gioia, è un particolare motivo di soddisfazione che renderà ancor più speciale questo Natale”.

M.M.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X