facebook twitter rss

Autocarro si ribalta a Valmir,
paura per un camionista
(LE FOTO)

PETRITOLI - Sul posto la polizia stradale, i vigili del fuoco e i sanitari della Croce verde Valdaso. Con loro i mezzi e il personale Anas. Miracolosamente illeso il conducente del "gigante della strada"
martedì 23 Gen 2018 - Ore 08:41
Print Friendly, PDF & Email

di Giorgio Fedeli (foto Simone Corazza)

Paura questa mattina, poco dopo le 8, per un camion, un autocarro che si è ribaltato lungo la Valdaso. Ancora tutta da chiarire la dinamica del sinistro. Fatto sta che l’autocarro che trasportava mangime, mentre percorreva la Valdaso, in località Valmir, si è ribaltato. Raccolto l’sos di alcuni passanti, sul posto sono arrivati la polizia stradale,  i sanitari della Croce verde Valdaso e i vigili del fuoco. Inevitabili i rallentamenti lungo una delle principali arterie del Fermano. E’ la polizia stradale di Amandola, oltre ad occuparsi della ricostruzione del sinistro, a regolare la circolazione.

Fortunatamente nessuno, a partire dal conducente del mezzo pesante, che è riuscito ad uscire dal mezzo con le proprie gambe, ha riportato gravi conseguenze. Al recupero del mezzo e alla sua messa in sicurezza, invece, per un’operazione piuttosto complessa data la mole del mezzo, si occupano i vigili del fuoco e i mezzi del soccorso stradale e dell’Anas. Molto probabilmente il camionista, per motivi in fase di accertamento, è finito con le ruote appena fuori l’asfalto. E da lì non è più riuscito a far tornare in carreggiata il suo “gigante della strada”.

I NODI DELLA VALDASO

E inevitabile, con il sinistro di questa mattina, il riacutizzarsi di un problema che da tempo pesa su quella strada. La storica Valdaso, con quella carreggiata così stretta è adeguata ad assorbire una così consistente mole di traffico? Su quell’asfalto, infatti, ogni giorno transitano moltissime auto di residenti e lavoratori, tanti giovani che anche di notte raggiungono la costa per poi fare rientro, ore più tardi a casa, ma anche un numero altissimo di mezzi pesanti in transito dalle zone agricole della collina e della montagna fermane verso la costa, e viceversa. Insomma è una delle principali rotte commerciali e non, del territorio. Eppure la larghezza della carreggiata non ne fa di certo una strada in grado di sostenere tutto quel traffico. Auto che costantemente si sfiorano con altre vetture che procedono in senso opposto. Non parliamo poi dei mezzi pesanti. E il rischio di incidente è sempre dietro l’angolo. Nel mix potenzialmente letale anche l’alta velocità di non pochi scriteriati automobilisti, un’illuminazione pubblica che sicuramente andrebbe potenziata in diversi tratti con il buio ad aumentare il rischio incidenti di notte e alcuni cordoli da “codice rosso”, in altre parole se ci si finisce sopra con una ruota le probabilità di essere “trascinati” fuori strada sono altissime. Fortunatamente questa volta è andata davvero bene: camionista illeso, solo un carico di concime sparpagliato su un campo. E tanta paura.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page

Caricamento..

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X