facebook twitter rss

Angelini regala i tre punti alla Futura 96,
l’Atletico Piceno sbatte sulla traversa

PROMOZIONE - Dopo cinque sconfitte consecutive torna il sorriso sul viso degli uomini di Matteo Calvà. I capodarchesi si impongono di misura (1-0) sui piceni e risollevano la loro classifica, agganciando a quota 22 punti proprio la formazione di Gennaro Grillo
domenica 28 gennaio 2018 - Ore 21:04
Print Friendly, PDF & Email

Paolo Angelini, 28 anni, match winner di oggi

CAPODARCO – In qualche modo l’Atletico Piceno rappresenta sempre un punto di svolta per la Futura 96 di Matteo Calvà. Ad ottobre i fermani persero a Centobuchi la loro seconda partita su due in campionato, ma da quella gara in poi registrarono un filotto di ben nove risultati utili consecutivi. Questa volta, i capodarchesi venivano da cinque sconfitte consecutive e proprio contro la formazione di Gennaro Grillo ritrovano i tre punti e il sorriso. Una vittoria insperata alla vigilia ma assolutamente voluta. Di fatto, nell’infermeria rossoblù c’è quasi una seconda squadra. Ben 11 le assenze: Bordoni, Paniccià, Smerilli, Vitellozzi, Marzan, Giuliani, Quinzi, Belleggia, Bracciotti, Bartolini (non al meglio ma comunque schierabile) e Mannozzi, quest’ultimo squalificato. Serviva la prima rete stagionale di Paolo Angelini per scacciare i fantasmi e per dare morale ad una Futura che ora dovrà affrontare in successione Monturano Campiglione, Trodica e Montalto in tre scontri salvezza.

IL TABELLINO

FUTURA 96 1: Verone, Felicetti, Fiumaroli, Conte, Murazzo Antonio, Drammeh, Murazzo Gianluca, Capiato, Angelini, Malaspina (37′ st Bartolini), Spinozzi. A disposizione: Aquinati, Marcaccio, Belleggia, Mureni, Quinzi, Bracciotti. All. Matteo Calvà

ATLETICO PICENO 0: Lattanzi, Oddi (20′ st Ciabattoni), Porfiri, Piemontese, Palladini, Piunti, Antenucci, Bruni (11′ st Diarra; 42′ st Nicolosi), Gatti, Calvaresi, Addarii (17′ st Palestini). A disposizione: Incicco, Ciabattoni, Diop. All. Gennaro Grillo

RETI: 6′ st Angelini

ARBITRO: Riccardo Latuga di Pesaro; assistenti Luigi Cosignani di San Benedetto del Tronto, Sofia Ripanti di Ancona

NOTE: Al 22′ del primo tempo il primo assistente Cosignani si è infortunato, tuttavia ha stretto i denti fino alla fine del primo tempo per poi essere sostituito nella ripresa dalla signorina Pagliari, contattata proprio per l’emergenza venutasi a creare

LA CRONACA

Primo tempo privo di emozioni e di gol: le due squadre cercano di studiarsi a vicenda senza prendere l’iniziativa di avanzare per non scoprirsi. Gli unici sussulti dalle parti di Verone e Lattanzi sono le due conclusioni di Bruni, alto sopra la traversa, e di Fiumaroli, non lontano dal palo su calcio di punizione.

Nella seconda frazione la Futura si arma di coraggio e passa in vantaggio: Angelini innescato dalle retrovie si ritrova davanti a Lattanzi e lo punisce infilandolo nell’angolino. I biancocelesti faticano a reagire e l’unico brivido che riesce a causare è quello sul colpo di testa di Gatti, che impatta sulla traversa l’angolo battuto da Porfiri. In questo caso la fortuna aiuta i padroni di casa, ma non assiste i piceni, che inciampano nella seconda sconfitta consecutiva fuori casa e si fanno agganciare a quota 22 punti proprio dai fermani.

Leonardo Nevischi


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page

Caricamento..


1 commento

  1. 1
    Paolo Angelini il 28 gennaio 2018 alle 20:53

    Grazie Andre

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X