facebook twitter rss

Nuova veste per la San Giorgio Distribuzione Servizi, in arrivo il piano industriale
(VIDEO INTERVISTA)

PORTO SAN GIORGIO - L'intervista al direttore della società di servizi rivierasca. I punti in programma nel prossimo piano industriale e le ultime novità.
lunedì 29 gennaio 2018 - Ore 09:58
Print Friendly, PDF & Email

Marco Ceccarani, direttore generale della San Giorgio Distribuzione Servizi Srl

Si presenta rinnovato il front-office in via Veneto, sede della San Giorgio Distribuzione Servizi, società del comune di Porto San Giorgio. E rinnovato è anche il suo organigramma che ha visto il passaggio di consegne dall’ex amministratore unico, Marco Ceccarani (ora direttore generale) al nuovo amministratore Renzo Interlenghi. La nuova governance, presentata a novembre scorso (leggi articolo), è stata dettata da esigenze legate alla normativa sul sistema anticorruzione e gestione del rischio che prevede la diversificazione dei ruoli tra rappresentanza legale e dirigenza operativa.

 

Questa nuova veste della società rientra nel più ampio discorso legato al piano di sviluppo – spiega il direttore Marco Ceccarani – dove per nuova veste intendo non solo la differenziazione dei ruoli amministrativi e dirigenziali ma anche l’aspetto fisico di quel front-office che rappresenta, verso i cittadini e i turisti, l’immagine stessa della società. In tal senso, non parlerei quindi di costi ma di investimenti migliorativi”.

 

Investimenti che la San Giorgio Distribuzione continuerà ad effettuare anche sull’eco-centro a sud della città in attesa che venga individuata l’area per la nuova struttura di raccolta:”E’ previsto un miglioramento di fruibilità e un sistema di controllo degli accessi – dichiara Ceccarani – ciò consentirà l’ingresso ai soli utenti che pagano la Tari al comune evitando che vengano depositati rifiuti provenienti da altri paesi limitrofi”.

Le novità non finiscono qui, infatti, il piano industriale a cui il direttore sta lavorando prevede investimenti sul fronte delle isole ecologiche che, in un prossimo futuro, vedranno l’introduzione di una tariffazione puntuale (basata sul peso o sul volume del conferimento).

Poche ma positive novità riguarderanno anche la rete di distribuzione del gas, già potenziata ed innovata negli ultimi anni, tanto che la società può godere di una riduzione del canone di perequazione da versare agli enti preposti:”Le gare d’ambito a seguito del sisma sono state rimandate, – sottolinea il dirigente – pertanto continuiamo ad investire potenziando il servizio di distribuzione in aree di nuova urbanizzazione e procedendo comunque con l’ammodernamento della rete che ha già buone caratteristiche qualitative”.

Altra linea direttrice del piano industriale in programma è quella di ampliare l’offerta dei servizi al comune spalmando i costi generali ed essere sempre più di supporto alla città migliorandone l’aspetto per la migliore accoglienza turistica (ad esempio con la gestione del verde e il mantenimento della pulizia della spiaggia).

Riuscire a mantenere l’elevata qualità di offerta dei servizi è il nostro obiettivo – conclude Ceccarani – Non sono molte le città che possono garantire un ecocentro aperto tutti i giorni e sacchetti gratuiti. Sono attenzioni rivolte ai cittadini ma anche ai turisti. Nel nuovo calendario del ‘porta a porta’, consegnato da poco, abbiamo ribadito i concetti base per la migliore collaborazione con gli utenti. Cerchiamo di riservare sempre maggiore attenzione alla comunicazione anche per i non residenti in modo che la città possa averne comunque un beneficio”.

 

Eraldo Di Stefano

San Giorgio Distribuzione e Servizi, le sfide per il 2018 di Ceccarani e Interlenghi

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page

Caricamento..

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X