fbpx
facebook twitter rss

Finali Nazionali U16,
le Spartan Queens tornano a casa
con un carico di felicità ed esperienza

RUGBY A 7 - Le ragazze di Montegranaro nel fine settimana alle spalle hanno assaggiato un breve quanto intenso circuito sportivo al cospetto della crema nazionale della categoria, in lotta per la conquista del titolo di Campionesse d'Italia. Il campo ha quotato le veregrensi tredicesime a pari merito sulle diciassette compagini in gara
Print Friendly, PDF & Email

CALVISANO (BS) – Fine settimana a tinte Tricolori per le Spartan Queens di Montegranaro, le “belle e terribili” ragazze dedite alla pratica del rugby a 7 femminile che in provincia di Brescia, sabato e domenica scorsi, hanno vissuto l’esperienza delle Finali Nazionali Under 16. Un appuntamento di caratura notevole, che ha messo in palio addirittura il titolo di Campionesse d’Italia. 

Cartello ricco e succulento, per una manifestazione a comprendere inoltre appuntamenti over, vale a dire le fasi conclusive del Campionato di Serie A e la Coppa Italia Femminile Seniores (leggi il nostro articolo).

Sulle diciassette squadre in gara le veregrensi sono tornate a casa con un tredicesimo posto a pari merito, qualcosina in meno rispetto a quanto pronosticato dagli addetti ai lavori, a quotare il settebello calzaturiero ad oscillare tra la ottava e la nona posizione.

Il girone di qualificazione a cinque squadre (tutti gli altri erano da quattro), con due sole squadre ammesse ai quarti di finale, e il sorteggio che le ha messe subito a confronto con alcune delle migliori  hanno reso il percorso delle Spartan subito molto complicato.

Poco importa, il bicchiere è senza dubbio mezzo pieno in considerazione del fatto che il rapporto qualità/prezzo (metafora per mettere in relazione il tempo, due anni, investito nel progetto Spartan Queens e la strada fatta sino ad ora in termini di risultati) è più che positivo.

La carica delle giocatrici prima di un incontro

Da tenere in considerazione, inoltre, il girone ad inglobare le fermane nella crema italiana della disciplina, un circuito dove molte piazze importanti della Penisola sono persino rimaste escluse in fase di qualificazione. Montegranaro, invece, c’era. Eccome.

Nella due giorni ha comunque collezionato la bellezza di quattro vittorie, un pareggio e tre sconfitte. Nessuna razionale aspettativa da podio, dunque, la distanza con il top di gamma proposto sul suolo Patrio è ancora tanta, tanta quanta, però, la felicità delle giovani protagoniste del brillante vissuto, che sulla via del ritorno hanno dunque metabolizzato il fatto di avere comunque, davanti, prospettive di crescita e traguardi davvero interessanti.

Tutte le ragazze montegranaresi resteranno nella medesima categoria U16 anche per il prossimo anno, reduci dall’esperienza in Lombardia, e sono: Caterina Strappa, Claudia Cardinali, Elena Cicchini, Margherita D’Amico, Andrea Gioia Fratoni, Giulia Marilungo, Maria Modesta Maurizi, Sarah Sanogo, Michela Viozzi e Maria Giulia Zallocco. 

Paolo Gaudenzi

 

C l a s s i f i c a     f i n a l e 

 

Villorba 1

Rivoli 1

Badia 

Valsugana

Cus Milano

Capitolina

Rivoli 2

Cus Brescia

Formigine

Pesaro Frascati

Belve

Colorno

SPARTAN QUEENS MONTEGRANARO

Villorba 2

Napoli 

Sinnai

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X