facebook twitter rss

I consiglieri 5 Stelle replicano a Cerquozzi: “A volte ritornano, noi ci siamo e soprattutto non scappiamo”

PORTO SANT'ELPIDIO - I consiglieri pentastellati: "Dopo essere stato eletto come consigliere, avendo mancato la poltrona di sindaco, ha deciso di mollare l'impegno preso con i cittadini e questo non è un buon biglietto da visita per presentarsi come autorevole critico sull'operato dei consiglieri"
Print Friendly, PDF & Email

La candidata sindaco Moira Vallati ed il gruppo 5 stelle di Porto Sant’Elpidio

 

Dopo l’endorsement (leggi l’articolo) a favore del candidato sindaco Felicioni da parte dell’ex candidato primo cittadino del Movimento 5 Stelle e successivamente consigliere comunale dimissionario Roberto Cerquozzi, sono i consiglieri comunali pentastellati uscenti a replicare compatti in maniera dura alle dichiarazioni.  “Cerquozzi chi? – si legge nella nota di replica –  L’attivista disattivo? Si è intravisto solo un paio di volte dopo il suo rientro dal trasferimento all’estero, non ha mosso critiche ne ha fatto alcuna proposta, era solo qualcuno che passava di lì come per il suo impegno di consigliere, una meteora. Dopo essere stato eletto come consigliere, avendo mancato la poltrona di sindaco, ha deciso, dopo pochi mesi visto l’improrogabile, imperdibile ma certamente poco durevole lavoro all’estero, di mollare l’impegno preso con i cittadini e questo non è un buon biglietto da visita per presentarsi come autorevole critico sull’operato dei consiglieri che invece a differenza sua sono rimasti a fare quello per cui si erano candidati nonostante la mancata vittoria e con tutte le difficoltà sia personali che lavorative”.

Attuali consiglieri del Movimento 5 Stelle che aggiungono: “Potevano fare meglio? Tutto è migliorabile, ma considerando che hanno fatto quello che era possibile togliendo del tempo alla famiglia e spesso anche al lavoro possiamo affermare senza timore di smentita che hanno fatto sicuramente meglio di chi ha fatto spallucce e se n’è andato, loro non hanno mollato, noi c’eravamo e ci siamo. Quindi a chi e a cosa è funzionale l’endorsement del signor Cerquozzi a cinque giorni dal voto? Porsi delle domande è doveroso e ci chiediamo. Fare il sindaco si , fare il consigliere no?  Il nostro ex candidato sindaco ha deciso di disattendere il patto stretto con i cittadini che avevano creduto in lui, perché? Forse le critiche non deve farle a chi ha profuso impegno ma a se stesso e chiedersi cosa pensano i cittadini che lo hanno visto dileguarsi nel nulla.
Auguriamo in ogni caso al novello ‘Cincinnato’di mettere nella sua nuova attività di agricoltore un impegno ben diverso da quello profuso nella sua breve attività da consigliere comunale. Noi ci siamo e soprattutto non scappiamo.

Cerquozzi, l’endorsement per Felicioni: “Il Laboratorio Civico è quello che avrebbero dovuto fare i 5 stelle”


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X