facebook twitter rss

Poker di matricole fermane per il
partente circuito di Prima categoria

CALCIO - Monte e Torre, Rapagnano, Afc Fermo e Monterubbianese le novelle rappresentanti di provincia al via del campionato 2018/19. Il tutto grazie alle recenti vittorie presso i tornei di Seconda, con i successi diretti nei pertinenti gironi e con la sponda accessoria legata alla scalata postuma ai rispettivi playoff
Print Friendly, PDF & Email

La gioia della Monterubbianese durante la finale degli scorsi playoff di Seconda categoria

FERMO – Vittoria nel campionato di Seconda, nei rispettivi gironi, per Afc Fermo e Monte E Torre, sbocco accessorio verso l’alto dalla porta playoff per Rapagnano e Monterubbianese.

Saranno dunque queste le neo rappresentanti del territorio fermano nel partente campionato di Prima categoria, poker di matricole che nei mesi scorsi ha lasciato il (positivo) segno del salto di serie e che nei prossimi giorni si appresteranno a solcare il prato verde per la canonica preparazione atletica del caso.

La presentazione del Monte e Torre avvenuta lo scorso 2 agosto sul palco della Festa della Birra di Monte San Pietrangeli

“Salutano la nostra rosa i centrocampisti Benedetti, Peroni e Paparini, l’attaccante Morganti ed il portiere Verdini – commenta Christian Marziali, direttore sportivo del Monte e Torre -, nel mentre sono arrivati da noi i difensori Lorenzo Attorresi ed Andrea Maroni, mentre il nuovo estremo difensore sarà Federico Perfetti. Centrocampo potenziato con Emanuele Compagnucci, Christian Trobbiani e Carmine Costanzo. Abbiamo rinforzato il parco attaccanti con Antonio Galdo. In panchina, riconfermato mister Mauro Marsili, con l’obiettivo stagionale di ben figurare e raggiungere quanto prima una salvezza tranquilla, per poi, a quel punto, ricalcolare il percorso e perché no, poter sognare guardando verso l’alto”.

Qui Monterubbiano, salita in Prima tramite gli spareggi di fine stagione. “Quest’anno ci apprestiamo ad affrontare un campionato  che si preannuncia tra i più equilibrati delle ultime stagioni, con formazioni da tanti anni in categoria ed altre che si affacciano, come noi, da neo promosse, ma tutte con le intenzioni di fare bene – la descrizione del diesse Claudio Salvi -.  Il nostro obiettivo è presto detto: la salvezza. L’intento è quello di ben figurare in un girone, peraltro, tostissimo. Vogliamo conquistarci sul campo il merito di mantenere la categoria, che per noi equivarrebbe ad un’altra vittoria di torneo dopo quella dello scorso anno. Emozione capitataci già per quattro volte”.

Un momento della presentazione della Monterubbianese, sulla destra bomber Vallesi, tornato al borgo natio dopo le lunghe esperienze tra Campiglione e Monte Urano

“La società, guidata dal presidente Lorenzo Romanelli e dagli altri fantastici dirigenti, ci ha dato delle linee da seguire per l’allestimento dell’organico – ha proseguito Salvi – ed io e mister Francesco Romanelli ci siamo messi subito all’opera per cercare di raggiungere quanto prefissato. Società sana, tecnico preparato e giocatori motivati formeranno un mix di entusiasmo e voglia di fare che ci fa ben sperare per il futuro. In porta sono arrivati Massimo Montenovo (’91) atleta di sicuro affidamento, nell’ultima stagione in forza al Ripatransone e Lorenzo Storelli (‘95) nelle passate stagioni in forza alla Borgo Rosselli. In difesa Andrea Marinangeli (’94), lo scorso anno al Santa Caterina, quindi al Carassai e Francesco Liberati (’99), promettentissimo giovane difensore che ha disputato l’ultimo campionato di Eccellenza con la maglia del Grottammare. Per il centrocampo ecco il motorino Thiago Valle Indiani (’85) dal Santa Caterina ed Eros Ricci (’95) ex Sangiorgese e Santa Caterina. In attacco Francesco Calilli (’89), lo scorso campionato al Carassai ed il bomber Fabrizio Vallesi, una vita tra Campiglione e Monte Urano condita da un gran numero di reti. A completare il nostro staff tecnico è tornato Fernando Liberati, ex Ripatransone ma con un passato già glorioso alla Monterubbianese, che svolgerà il ruolo di preparatore dei portieri. Inizio della preparazione giovedì 16″.

La Messa di Don Luigi Malloni per la presentazione del Rapagnano targato 2018/19 svolta nei giorni scorsi al lato del Comunale

“L’A. C. Rapagnano, società fondata nel 1973, raggiunge quest’anno il traguardo dei 45 anni, e per noi è il massimo ritornare a giocare nel campionato di Prima categoria dopo 22 tornei, grazie alla fantastica cavalcata della passata stagione culminata con la vittoria dei playoff di Seconda – illustra l’addetto stampa Matteo Pistolesi -. Prima la vittoria nella finale del girone E grazie al successo per 1-0 sulla Vis Faleria, con il gran gol di Riccardo Iommetti, poi il successo nello spareggio di Osimo contro la Settempeda grazie, ancora una volta, ad un 1-0, nell’occasione maturato grazie alla rete, all’85’, di Giuseppe Conte. Venerdì scorso c’è stata la presentazione della squadra presso lo stadio comunale, con la Messa celebrata dal parroco di Rapagnano, Don Luigi Malloni, e successiva benedizione della squadra. A seguire la cena di benvenuto con tutti i componenti della società, i simpatizzanti ed i tifosi”.

Bomber Giuseppe Conte

Il Rapagnano riparte da mister Andrea Silenzi, confermato dopo l’ottima stagione pregressa condita da 19 vittorie nel girone, due successi playoff, 10 pareggi ed una sola sconfitta contro il Monte & Torre, vincitore del campionato. Rosa pressoché confermata, eccezion fatta per il portiere Matteo Ciccalè, impossibilitato a proseguire per motivi di lavoro fuori sede e l’altro guardia pali, Cristian Malloni, passato al Tirassegno. Stessa sorte per i difensori Matteo Ilari (Petritoli), Matteo Ferramondo (Vigor Sant’Elpidio), i centrocampisti Cristian Scriboni, Michele Malloni, Pierpaolo Lattanzi, Giacomo Marinucci, e l’attaccante Niky Veroli (Vis Faleria). Blindato in attacco Giuseppe Conte, trascinatore della squadra con 36 reti realizzate in due anni.

Il riconfermato tecnico Andrea Silenzi

I nuovi arrivi hanno il volto di Matteo Del Papa, attaccante classe 86’ che ritorna al Rapagnano dopo la stagione sfortunata all’Union 2000, di  Giuseppe Constà, esperto difensore centrale classe 85’ proveniente dal Cska Amatori Corridonia e dei gemelli Valerio (terzino sinistro) e Michele (centrocampista) Mazzetti, classe 94’, provenienti dal Caldarola. Arriva anche Alessandro Forconesi, nato ne 1998, quindi giovane e promettente portiere già Sangiorgese e Monturano Campiglione più Erlind Kapllani, classe 99’, anche lui giovanissimo estremo difensore proveniente dalla Sangiorgese.

Il presidente Vitaliano Silveri

“Per prima cosa voglio ringraziare ancora tutti per la stupenda cavalcata che nella stagione appena passata ci ha portato alla promozione in Prima categoria – il punto del presidente Vitaliano Silveri -. Ci tengo a citare il mister, i ragazzi e tutti i componenti della società che hanno contribuito, ognuno nel proprio ruolo, alla realizzazione di quella che per noi è stata un’impresa. Senza umiltà e senza un gruppo coeso non si ottengono risultati. Ripartiamo guardando al futuro, uniti e con entusiasmo nell’affrontare un campionato molto difficile ed a noi sconosciuto. Con rispetto, umiltà e sicuramente molto impegno da parte di tutti, cercheremo di fare un torneo dignitoso per non sfigurare, cercando di mantenere la categoria”.

Sauro Moschini, direttore sportivo rossoverde

“Ci affacciamo in punta di piedi in un campionato nuovo e che presenta certamente un livello qualitativo più elevato rispetto allo standard pregresso- gli fa eco il direttore sportivo Sauro Moschini -. Cercheremo di fare del nostro meglio con grande impegno e passione. Siamo già in trattativa avanzata e cercheremo di chiudere nelle prossime ore altri due colpi di mercato che andranno a completare la rosa. Inizieremo la preparazione lunedì 20 agosto, ed abbiamo già un quadro amichevoli definito: sabato 25 in casa della Futura 96, mercoledì 29 ospiteremo la Palmense, sabato 1 settembre verrà da noi la Sangiustese Juniores e mercoledì 5 eccoci in campo per il triangolare contro Magliano Calcio e Montegiorgio Juniores“.

Ed infine ecco i riflettori puntati sulla novella del capoluogo di provincia, l’Afc Fermo, compagine a primeggiare di recente nel proprio girone di Seconda.

La rinnovata Afc Fermo

“Abbiamo confermato in panchina mister Giampaolo Malaspina, della rosa dell’anno scorso non c’è però Emanuele Monterubbianesi, che si è trasferito altrove per motivi di lavoro e con lui ha lasciato la squadra Paolo Cerquozzi, ma per diventare preparatore dei portieri, il resto del blocco è del tutto confermato – le parole del presidente fermano Donatello Recchi, che prosegue -. Ecco poi i nuovi arrivi, anche se in realtà si tratta di un ritorno per tutti considerando la loro crescita nel nostro settore giovanile. Parlo di Gianluca e Antonio Murazzo, Carlo Livini, Alessio Corradini, Sasha Seddio, Stefano Montanini e Michele Vittori. Torna alla base, dopo un prestito che gli ha permesso di maturare esperienze in categorie superiori, Edoardo Pelliccetti, tutto ciò mentre è in piedi la trattativa con Matteo Fabiani”. 

Il vertice societario ha dunque sottolineato la buona opera precedente del proprio vivaio e, nel chiudere l’illustrazione dei suoi alla vigilia della preparazione (anche in questo caso si parte lunedì 20), rimarca il concetto in ottica corrente tanto da aggiungere che “si aggregheranno in rosa per il ritiro, ormai prossimo a prender corpo, anche alcuni ragazzi della selezione Allievi. Essendo la prima esperienza in questa categoria – conclude Recchi – quest’anno entreremo in campo per effettuare una sorta di campionato di studio. Allo scopo pensiamo però di aver allestito una rosa che possa competere in questa nuova esperienza senza correre grossi rischi di sorta”.

Paolo Gaudenzi

 

Articoli correlati: 

Seconda categoria, l’Afc Fermo è campione regionale

Seconda categoria, verso l’epilogo di stagione

Prima e Seconda categoria, ecco la coda di stagione

Una storica promozione: l’Afc Fermo vola in Prima categoria

Seconda categoria, la panoramica di giornata

Seconda categoria, la panoramica di giornata

Seconda categoria, la panoramica di giornata

Seconda categoria, la panoramica di giornata


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti