facebook twitter rss

Una spettacolare Poderosa
non riesce a fermare la Fortitudo:
termina 71-76

SERIE A2 - Il big match della stagione è stato un fiume di emozioni: il sold out al Palasavelli ne è solo una delle tante. Un equilibrio assoluto nel gioco che però, alla fine, ha fatto pendere l’ago della bilancia, da orefice, sui colori biancoblu, confermando la capolista da un lato e l’onorevole e caparbio gioco dei ragazzi di Pancotto dall’altro. Amoroso acclamato a fine partita dai bolognesi
Print Friendly, PDF & Email

Di Silvia Remoli

PORTO SAN GIORGIO – Un PalaSavelli stracolmo lo si doveva prevedere per le prevendite andate a gonfie vele in vista dell’arrivo della blasonata capolista Fortitudo, ma dal vivo è stato tutto uno spettacolo: le ragazze del corpo di ballo Poderosa Jam animano il parquet con scintillanti pon-pon e corpetti di paillettes blu, la curva dei veregrensi si ricopre del gigante lenzuolo giallo mentre quella dei bolognesi sventola bandiere e batte sui tamburi aiutati anche dalla voce dei tifosi ascolani con cui sono gemellati. Prima del fischio di inizio avviene anche la premiazione di Kaspar Treier, decretato miglior under 21 della serie nel mese di ottobre. Insomma il sold out dei 4026 che hanno  questa domenica si è decisamente meritato lo show.

IL TABELLINO

XL EXTRALIGHT MONTEGRANARO 71 : Treier 4, Angellotti ne, Testa ne, Mastellari 12, Simmons 11, Palermo 3, Petrovic 0, Negri 5, Corbett 21, Amoroso 9,  Traini 6. All. Cesare Pancotto

LAVOROPIU’  FORTITUDO BOLOGNA 76:  Sgorbati ne, Cinciarini 14, Mancinelli 2, Benevelli2, Leunen 3, Prunotto ne, Venuto 12, Rosselli 7, Fantinelli 12, Pini 4, Hasbrouck 20. All. Antimo Martino

ARBITRI:  Sergio Noce, Giacomo Dori e Fabio Ferretti

PARZIALI: 5-15, 15-19, 26-15, 15-27

LA CRONACA

Pancotto fa scendere per primi sul parquet Simmons, Palermo, Negri, Corbett, Amoroso, mentre Martino schiera Leunen, Rosselli, Fantinelli, Pini e Hasbrouck.

Il primo canestro arriva dopo ben 1 minuto e 15 secondi, dopo un botta e risposta a suon di difese efficaci. Ad inaugurarlo è Simmons che fa esplodere il PalaSavelli, risponde Rosselli, ma il vantaggio resta gialloblu grazie a Treier: 4-2. Il coach della capolista si dimena sprona i suoi: Hasbrouck e Rosselli, quest’ultimo con un tiro da tre, recepiscono al volo: 4-7. La Fortitudo viene subito riacciuffata dalla tripla di Corbett: 7-7.  Simmons si riconferma fondamentale anche in fase difensiva, prima risponde a Pini e poi stoppa Fantinelli: 9-9. Quest’ultimo infallibile al libero: 9-10.Per i gialloblu esce Negri ed entra Mastellari, mentre Martino fa riposare Hasbrouck mettendo dentro Cinciarini. Stavolta Fantinelli riesce nell’intento e allunga il distacco: 9-13. Traini prende il posto di Palermo ed arriva anche la tripla di Mastellari: 12-13. Cinciarini lasciato solo porta a più tre i blu: 12-15. Treier controlla Leunen, mentre Traini serve Corbett per far scattare il boato del pareggio: sul 15-15 si ritorna tutti in panchina.

Nel secondo quarto parte un Hasbrouck incontenibile, 15-17. Mastellari  e Cinciarini rispondono a suon di triple: 18-20. La Fortitudo accelera ancora più il ritmo di gioco ma la Poderosa non si sfianca: 22-24. Cinciarini oggi è precisissimo e si va al 22-26. Le imprecisioni della XL Extralight e i rimbalzi agguantati dai biancoblu portano quest’ultimi al massimo distacco sinora: 22-32. Doveroso il timeout chiesto da Pancotto. E’ il capitano Amoroso che trascina i suoi ora, dopo il suo 25-32 lo segue a ruota Palermo: 28-32. Simmons stoppa Pini, ma Fantinelli si libera di Palermo per il 28-34. Corbett ai liberi è infallibile e raggiunge la doppia cifra: 30-34 e si va alla pausa lunga.

La seconda metà di gioco si rivela ancor più appassionante della prima, semmai fosse possibile. Amoroso è un trascinatore e con due triple effettua il sorpasso: 38-34. Fantinelli con due liberi accorcia le distanze: 38-36. Mastellari da tre fa esplodere il palas: 41-36. Traini lo copia: 44-38. Un passaggio sbafato di Negri da l’opportunità alla Fortitudo: 44-41. Rincara la dose Venuto che annulla le fatiche veregrensi e ristabilisce la parità: 44-44. Corbett, per fortuna, non delude dalla lunetta: 46-44. Anche Cinciarini però è al 100% sui tiri liberi: 46-46, un equilibrio spiazzante. Allora ci pensa Traini a far alzare tutti con una tripla: 49-46. Ma la capolista non è abituata alle disfatte  e si avvicina: 51-49. Un minuto alla fine del terzo quarto e Negri al libero: 52-49. Poi Treier  prima da tre e poi ai liberi: 56-49, e, con un parziale tutto gialloblu (26-15),  si attendono i 10 minuti alla sirena finale.

L’ultima frazione inizia con una rinascita emiliana, carica del tifo e di un Hasbrouck ancora freschissimo 56-53. Ma Mastellari non ci sta: 59-53. I biancoblu realizzano i due liberi e si avvicinano: 59-55. Simmons c’è: 62-55. L’americano colpisce a ancora e la curva ospite sovrasta tutti con suoi cori: 62-58. Il volume si alza grazie alla tripla di Venuto e il canestro di Benevelli: Bologna sorpassa 62-63. Ed è qui che arriva la tripla di Corbett: 65-63. Le sorprese non finiscono e le occasioni vanificate dei veregrensi si trasformano in rimonta degli ospiti: 65-66. Pancotto chiede il time out per dare le delucidazioni necessarie da qui alla fine del big match. Hasbrouck, inaspettatamente, sbaglia due liberi. Leunen invece compensa gli errori del compagno: 65-68. Altri due liberi andati a vuoto per Hasbrouck fanno mettere le mani in testa al suo coach che escalma: “Non ci credo!”. Ma la Fossa dei tifosi biancoblu incoraggia i suoi che si portano a più tre: 67-70. Un minuto alla fine e l’ultimo time out. Simmons insacca : 69-70. Arrivano pero i tre punti raggelanti degli ospiti ad opera di Hasbrouck: 69-73. 71-73 grazie a Simmons a meno 17 secondi. Hasbrouck però ci mette il sigillo con due liberi e il gioco si chiude: 71-76, una sentenza giusta che conferma la supremazia dell’imbattuta Fortitudo ma al contempo  sottolinea la tenacia della XL Extralight.

 

Fotogallery

 

Articoli correlati: 

E’ vigilia di Poderosa Montegranaro vs Fortitudo Bologna

Jeremy Simmons il nuovo ospite del Poderosa Caffè

Poderosa-Baltur spostata a mercoledì 5 dicembre

Poderosa-Fortitudo sarà giornata gialloblu

Coach Cesare Pancotto soddisfatto: ha il propellente per affrontare la Fortitudo

La XL Extralight torna a vincere: batte Roseto in un match al cardiopalma


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti