facebook twitter rss

Presepi tra vie e vicoli: Parrocchia San Domenico e Contrada San Martino rilanciano il concorso

FERMO - Coloro che, nel territorio parrocchiale o di contrada, hanno piacere a partecipare realizzando un presepe o una semplice natività, sono invitati a comunicare la loro intenzione entro l’8 dicembre
Print Friendly, PDF & Email

Una bella idea del passato rilanciata nel Natale 2018 dalla grande passione nei confronti del presepe: questo è “Svicolando fra Presepi a Fermo”, un concorso di presepi con la caratteristica di essere visibili dai passanti nelle vie e vicoli della città. A riproporlo, la Parrocchia San Domenico insieme alla Contrada San Martino.

“L’idea – dice don Michele Rogante, parroco – è di Sergio Budel, ex priore di contrada. Ad ogni partecipante si chiedeva di realizzare un presepe in un finestra di casa visibile dalla strada; in questo modo i vicoli del centro storico si sarebbero trasformati in una grande mostra. Col tempo il concorso si è un po’ spento, tanto da venire sospeso, ma in questo Natale 2018 e in una città di Fermo sempre più ‘di Presepi’, in accordo con Renato Montagnoli, abbiamo voluto rilanciare l’idea, ed eccoci qua!”.

Le regole sono semplici: coloro che, nel territorio parrocchiale o di contrada, hanno piacere a partecipare realizzando un presepe o una semplice natività, sono invitati a comunicare la loro intenzione entro l’8 dicembre a Maria Vittoria Ortenzi (giovane parrocchiana e contradaiola), così da permettere la realizzazione di una piccola cartina sulla quale verranno indicati i punti da visitare.

Entro il 23 dicembre dovranno essere realizzati i presepi che il giorno 6 gennaio, dopo la messa delle ore 11 nella Parrocchia di San Domenico, verranno premiati.

Quattro i vincitori: i classici 1°, 2° e 3° classificato, ai quali si aggiunge il “presepe più votato sui social (FB ed Instragram)”.

“Amo molto il presepe – conclude don Michele – ed ogni anno cerco di fare il possibile per rilanciare la bellissima tradizione di ricreare in famiglia l’importante momento in cui Dio si fa uomo. Trovare la piena collaborazione del priore Renato Montagnoli e della contrada tutta è stato molto bello!”. Non resta allora che prendere parte al concorso, per arricchire ancora di più la già splendida città di Fermo !


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti