facebook twitter rss

Al via il Torneo delle Regioni,
Fermo e Porto San Giorgio
i Comuni protagonisti

GINNASTICA - Più di 2500 presenze, 1800 gli atleti coinvolti per un evento che catalizza l'attenzione dell'Italia impegnata nella disciplina verso i due importanti centri della provincia, individuati come sede logistica per lo svolgimento delle gare e per l'alloggio di tutte le figure coinvolte nella kermesse
Print Friendly, PDF & Email

FERMO – Da oggi fino a domenica 9 dicembre le palestre della Fgi e di via Leti di Fermo e la palestra Baldassarri di Porto San Giorgio ospitano il torneo delle regioni di ginnastica artistica e ritmica.

1800 gli atleti complessivamente coinvolti provenienti da 20 regioni italiane, un flusso di presenze che sommati a accompagnatori e tecnici arriva a 2500 persone.

Questa mattina al via le sessioni di artistica femminile alla palestra Appoggetti di Fermo (166 le squadre coinvolte) con le rappresentative di Marche, Umbria ed Emilia Romagna, domani in programma le gare di ritmica, per la prima volta a Fermo, alla palestra di via Leti con altre compagini (112).

Nella struttura sangiorgese invece si svolgono le competizioni di artistica maschile (coinvolte 30 squadre). Un evento della Federazione Ginnastica d’Italia che qui ha potuto contare sulla collaborazione delle società locali Victoria Fermo, Fermo 85 e Nardi Juventus Psg e delle amministrazioni comunali di Fermo e Porto San Giorgio.

“E’ un orgoglio anche per la nostra città – ha detto l’assessore allo sport Alberto Scarfini – essere ribalta insieme a Porto San Giorgio di questo evento sportivo che vede tantissime presenze per tre giorni con le strutture alberghiere tutte piene. Segno del legame fra Fermo e lo sport ed in questo caso con la ginnastica che a livello nazionale e federativo ha scelto questo territorio per il torneo delle regioni”.

 

Articolo correlato:

I migliori ginnasti di Artistica e Ritmica nel Fermano per il Torneo delle Regioni


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti