facebook twitter rss

Il Montegiorgio rispetta il pronostico,
contro il Castelfidardo matura un 2-1

SERIE D - Pellizzi e Sbarbati mettono in ghiaccio la sfida alla fine del primo tempo. Sugli spazi dei castellani, nella ripresa riversati in avanti alla ricerca del tutto per tutto, i rossoblù sprecano diverse occasioni per il ko e così Di Lollo aggiunge un brivido alla sfida, accorciando sui titoli di coda
Print Friendly, PDF & Email

Il 2-0 firmato Sbarbati

 

di Paolo Gaudenzi

MONTE SAN GIUSTO (MC) – E sono tre. Il collettivo rossoblù rispetta il pronostico di giornata liquidando (con qualche brivido nel finale) il fanalino di coda Castelfidardo, ed allungando così i successi consecutivi ad un tonico tris: contro il Real Giulianova in casa nella recente infrasettimanale, viaggiando sull’exploit esterno nella tana dell’Olympia Agnonese e, per l’appunto, facendo il proprio dovere in pieno nella gara in esame.

Sarà dunque un bel Natale per la truppa allenata da Massimo Paci, che con la recente iniezione di punti balza a centro classifica a quota 23, lasciandosi la botola playout a quattro distanze. Nulla, ovviamente, è ancora scritto, ma è possibile ipotecare senza smentita alcuna che la rotta intrapresa, ora, è indubbiamente quella giusta.

IL TABELLINO

MONTEGIORGIO 2 (4-3-3): Menegatti; Calamita, Terrenzio, Passalacqua, Ghiani; Rozzi, Mariani (76′ Marchionni), Proesmans; Albanesi (88′ Zancocchia), Sbarbati, Pellizzi (57′ Vecchione). A disposizione: Dal Papa, Del Moro, Tassetti, Vita, Tracanna, Baraboglia. All. Massimo Paci

CASTELFIDARDO 1 (3-5-2): Barbato; Giovagnoli, Enow, Severini; Bellucci, Pigini, Trillini (75′ Eliantonio), Di Lollo, D’Ercole (48′ D’Ercole); Calabrese, Petrarulo (45′ Massi). A disposizione: Fabiani, Lombardo, Diouf, Bracciatelli, Tiriboco, Marino. All. Roberto Vagnoni

RETI: 42′ Pellizzi, 46′ Sbarbati, 90′ Di Lollo

ARBITRO: Simone Picchi di Lucca; Federico Linari di Firenze e Laura Cordani di Piacenza

NOTE: Ammoniti D’Ercole, Pellizzi, Ghiani, Proesmans, Marchionni e Terrenzio

LA CRONACA

Sul neutro di Villa San Filippo (per la ben nota questione del mancato adeguamento alla categoria dell’impianto sportivo montegiorgese) ci sono importanti punti salvezza a disposizione delle contendenti. Per i locali la possibilità, poi concretizzata, di balzare in una posizione comoda di classifica, per i dirimpettai biancoverdi quella di accorciare dall’ultima piazza in direzione griglia spareggi, primo step per continuare poi a risalire la china.

Pellizzi a condividere la gioia per la rete del vantaggio con i sostenitori rossoblù

Lo start positivo è infatti della compagine castellana, tanto che Calabrese, al 6′, insacca alle spalle di Menegatti una rete poi annullata per fuorigioco. Il pericolo scampato innesca così la reazione dei fermani, che lentamente acquisiscono metri verso la porta del giovane e promettente Barbato (classe 2000). Al 36′ le prove della rete valsa il vantaggio. Palla in verticale per Albanesi, lesto a scattare sulla destra, sfera nel mezzo a cercare Pellizzi che viene anticipato sul più bello dal recupero difensivo ospite. Tutto rinviato al 42′, quando va in onda un’azione pressoché simile. L’out di destra però, dagli sviluppi di un tiro franco, stavolta è perforato da Ghiani, abile ad innescare a centro area l’affilato tap in di Pellizzi per l’1-0. 

A ridosso del duplice fischio, con un Castelfidardo ad aver accusato il colpo, arriva il raddoppio. Palla mal gestita in fase di disimpegno da Pigini & soci, fatta preda da Sbarbati, pronto a scoccare dal limite dei sedici metri la freccia del 2-0 senza poi liberare la gioia della realizzazione, forte dei suoi positivi trascorsi con il sodalizio anconetano. Nella ripresa, con la gestione della contesa in mano, il Montegiorgio attende l’ovvia risposta di un Castelfidardo catapultato in avanti alla ricerca del tutto per tutto, animato, visto il passivo, dalla massima del “non aver niente da perdere“. Il baricentro alto dell’undici di mister Roberto Vagnoni lascia automaticamente ampi spazi alle ripartenze degli uomini di casa, ma anziché del 3-0 si palesa il festival delle occasioni mancate. Brivido quindi nel finale, quando Di Lollo porta a maturare un pericoloso 2-1, ma il Montegiorgio, nonostante il rammarico per il colpo del ko fallito in più di una circostanza, mantiene nervi saldi e sangue freddo, traghettando sino al triplice fischio quella che è diventata così la terza vittoria consecutiva. 

 

Fotogallery

 

Alcuni momenti della sfida odierna disputata sul fondo di gioco di Villa San Filippo a Monte San Giusto (MC)

 

Articoli correlati: 

Menegatti-Passalacqua, premiata ditta che vale il blitz di Agnone

Resurrezione Montegiorgio, Albanesi da tre punti e torna la vittoria


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti