facebook twitter rss

Lo struggente addio a Luca:
‘Il nostro amico dottore,
incapace di dire di no’

FERMO - Chiesa gremita a Santa Petronilla per l'ultimo saluto al medico morto mercoledì; il commosso ricordo degli amici: "Non ti tiravi mai indietro, sempre disponibile con tutti, amavi e ti lasciavi amare"
venerdì 25 Gennaio 2019 - Ore 16:36
Print Friendly, PDF & Email

di Pierpaolo Pierleoni

foto Simone Corazza

Luca Ubaldi

Una folla interminabile, la chiesa di Cristo Re Amore misericordioso gremita, centinaia di persone rimaste fuori sotto la pioggia battente, un serpentone di auto posteggiate ovunque, in ogni angolo del quartiere di Santa Petronilla, per l’addio all’amico dottore. Commozione e ancora tanta incredulità, questo pomeriggio a Fermo, per l’ultimo saluto a Luca Ubaldi, il medico quarantenne trovato morto mercoledì mattina nella sua abitazione.

Amici, familiari, tanti colleghi professionisti, o vecchi compagni di studi, militari amici del padre, carabiniere in congedo, centinaia di pazienti ancora sbigottiti di aver perso all’improvviso quel dottore che con la sua pazienza e professionalità era diventato un punto di riferimento imprescindibile. Stupore e commozione che tra i presenti si fondono col rammarico di non aver saputo comprendere i sentimenti del professionista, cogliere i momenti di fragilità. Incentrata sull’importanza dell’amore l’omelia del parroco, sul valore del dare agli altri, di offrirsi con generosità per le persone che soffrono, una condotta che ha caratterizzato ogni momento della vita professionale di Luca.

Con la tristezza, la tenerezza dei ricordi per una presenza amichevole, cordiale, sorridente. Come nelle parole di un’amica, salita sul pulpito, prima del termine della celebrazione. “Siamo qui stretti in quest’ultimo abbraccio. Siamo frastornati, perchè avremmo preferito abbracciarti davvero. In questo momenti vi piace ricordare la bella persona che eri e sempre resterai. Il nostro amico dottore, sempre disponibile e incapace di dire di no, mai tirarti indietro, sempre altruista e generoso, una persona solare che amava e si lasciava amare. L’amore è stato al centro della tua vita. Chi ti ha conosciuto nel profondo sa quanto grande fosse il tuo cuore. Grazie Luca per tuttp quello che ci hai donato, per l’amicizia, le risate, le lacrime, i bei momenti trascorsi insieme, le consulenze, grazie per tutto quello che sei stato e sempre resterai. Il tuo ricordo rimarrà indelebile. Ci mancherai, anzi ci manchi già. Ti vogliamo bene, e che il Signore ti accolga nella sua misericordia”. Dello stesso tenore, a rimarcare la generosità e l’amore che caratterizzavano il dr. Ubaldi, le centinaia di messaggi di cordoglio che tanti amici e conoscenti hanno voluto condividere in queste ore. Tra i tanti, anche il commovente brano che un amico musicista ha dedicato al medico.

Al termine della celebrazione, una lunga processione verso i genitori di Luca, il fratello e la compagna, per esprimere parole di cordoglio. Un silenzio assoluto nel piazzale della chiesa all’uscita del feretro, prima dell’ultimo viaggio verso il cimitero di Fermo.

IL CORDOGLIO DEL FERMANO “Luca ha regalato amore a tutti” il dolore di amici e pazienti per la scomparsa del dottor Ubaldi

TRAGEDIA NEL FERMANO Giovane medico trovato morto nel suo appartamento

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X