facebook twitter rss

Coach Pancotto in sala stampa:
“Facciamo un passo indietro per farne due avanti”

PORTO SAN GIORGIO - I commenti in sala stampa al PalaSavelli dopo la partita di basket XL Extralight Montegranaro vs Tezenis Verona finita con la sconfitta della padrona di casa
Print Friendly, PDF & Email

Luca Dalmonte, coach della Tezenis Verona

di Nunzia Eleuteri

 

Dopo la sconfitta della Poderosa per mano della Tezenis (leggi articolo correlato), Luca Dalmonte, coach degli scaligeri, ha raggiunto la sala stampa soddisfatto della prestazione dei suoi giocatori che oggi hanno avuto la meglio sui ragazzi di Pancotto: “Avevo chiesto alla squadra di sfidare noi stessi contro la seconda in classifica che aveva una marcia da prima in classifica. Torniamo a casa più ricchi se abbiamo la capacità di comprendere che la presenza mentale in partita serve a costruire la strategia. In attacco è necessario avere più movimento di palla che ci permette di avere 5 giocatori coinvolti e approfittare dell’errore che l’avversaria può compiere. Oltre all’applicazione serve energia. Questi sono i punti fondamentali su cui dobbiamo riflettere e prendere forza. Non bisogna pensare ad una gestione falli ma tenere alta l’aggressività che garantisce una buona competitività”.

Cesare Pancotto, coach della Poderosa

Sereno, Cesare Pancotto, così ha commentato: “Parto dall’idea che questo di stasera è stato un preambolo di ciò che ci aspetterà nei play off considerato il gioco, la fisicità e le prestazioni. Ci siamo rifugiati troppo presto nel tiro da tre senza seguire le azioni che Verona poteva soffrire di più. Siamo andati male ma quello che voglio dire oggi è che dobbiamo tornare ad essere una squadra di provincia. Dobbiamo avere la testa libera e quelle doti che ci hanno permesso l’alta classifica. Dobbiamo costruire nuovi entusiasmi, l’idea che dobbiamo conquistarci qualcosa. Facciamo un passo indietro per farne due avanti. Siamo bonsai, quercia dura. Questa sera non è mancata la voglia né la capacità. Ma l’entusiasmo sì. E dobbiamo recuperarlo.”.

Valerio Amoroso, capitano della Poderosa Montegranaro

Il capitano Valerio Amoroso, ha mostrato tutto il suo dispiacere: “E’ stata una partita strana, fisica. Abbiamo sofferto. – ha detto – Pensavo di essere in partita ma l’ultimo quarto mi sono spento. Ho fatto errori da ragazzino. Non ho visto ancora le statistiche ma da lì credo si possa leggere la nostra stanchezza. Non può essere una scusa perché comunque siamo una squadra da secondo posto in classifica. Sono giù di morale e non dovevo sbagliare partita. Almeno non questa”.

Un po’ troppo severo con se stesso Capitan Amoroso che comunque ha promesso di tornare in campo con ancor più grinta.

 

Verona conquista il PalaSavelli: sconfitta in casa la Poderosa

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti