facebook twitter rss

Fermana-Ternana, i tifosi gialloblù
vogliono il ritorno alla vittoria

SERIE C - Dopo il ko di Fano e il pari con la Vis servono tre punti per mantenere a distanza Samb e Vicenza e conservare i play off. Dopo Urbinati e Comotto (infortunati), squalificato Misin, praticamente out tutta l'ossatura storica canarina. Gli umbri non vincono da 15 partite, fuori casa da novembre. Attenzione all'arbitro Tremolada: ha concesso sette rigori in quattro partite
Print Friendly, PDF & Email

 

di Paolo Bartolomei

FERMO – Archiviata la delusione dopo il derby di Fano, la Fermana si concentra subito di nuovo sul campionato. I gialloblù restano inamovibili all’8° posto (terzultimo nella griglia play off) nonostante abbiano conquistato solo due punti nelle ultime tre partite, e questo perché anche le inseguitrici, almeno le più vicine (Vicenza e Samb), fanno uguale o peggio.

Classifica parziale (casa e fuori) delle ultime 15 partite

Ora nelle cinque partite che restano l’obiettivo è di restare almeno all’8° posto e non farsi raggiungere né dal Vicenza, che si trova 3 punti dietro, né dalla Samb, a -4 dai canarini, e che all’ultima giornata verrà a Fermo in quello che potrebbe essere un autentico spareggio per il piazzamento play off.

Viste le ultime prestazioni e i numerosi infortunati (gli ultimi troppo importanti, Urbinati e Comotto) per adesso la Fermana non può pensare di raggiungere (anzi, dovrebbe sorpassare, visto che gli scontri diretti sono a favore dei romagnoli) il Ravenna perché dal 7° posto in su si giocherebbe il primo turno play off in casa con il vantaggio di due risultati su tre a disposizione. Inoltre il Ravenna è 4 punti avanti ai canarini, distanza che a cinque gare dal termine diventa difficilmente colmabile, salvo che la compagine di Destro non sia capace di accelerare il passo già da domani, battendo la Ternana. Ma servirà una Fermana diversa da quella delle ultime due gare, soprattutto di Fano.

Contro le “Fere” mancherà anche Misin (squalifica di un turno per somma di ammonizioni), quindi, considerando anche l’assenza di Comotto infortunato (già nota l’indisponibilità sino a fine stagione di Urbinati, Cremona, D’Angelo e Iotti), per mantenere il centrocampo a cinque Destro, dopo Marozzi, dovrebbe far esordire dal 1′ anche Grieco, oppure – più probabilmente – schierare dall’inizio Zerbo (insieme alle altre due punte) in un finto 3-5-2 che di fatto diventerebbe spesso un 3-4-3, magari nella speranza di vedere un gioco più verticale e aggressivo.

Ternana: ultime 15 partite senza vittorie

L’AVVERSARIA – La Ternana sta in classifica 8 punti dietro alla Fermana.

Ultima vittoria (casa e fuori) il 27 dicembre, poi 8 sconfitte e 7 pareggi. L’ultimo successo lontano da Terni risale a novembre, a Fano, prima una sola in quel di Verona. Una rosa costruita per una risalita immediata in serie B, che costa almeno il triplo della Fermana, ma che a cinque giornate dal termine si trova a dover lottare per non disputare i play out salvezza. Tre allenatori in questa stagione: Gigi De Canio (dalla 1° alla 21° giornata), Alessandro Calori (22°-26°) e Fabio Gallo (dalla 27°). L’infortunato più recente è il mediano Paghera.

Tra i rossoverdi il montegranarese doc Guido Marilungo.

Poco più di 300 i biglietti venduti per il settore ospiti (curva est) dello stadio Recchioni
, un numero notevole considerando che le cose a Terni vanno male quest’anno, ma un numero lontanissimo rispetto gli esodi “biblici” del passato, quando, ad esempio, la gara di andata dei play off del 1996 fu spostata ad Ancona perché il Recchioni, omologato in quel momento per soli 3100 posti a sedere (i mille in piedi non furono considerati dalla questura) non aveva la capienza sufficiente per ospitare i circa tremila tifosi rossoverdi che si presentarono al “Del Conero”.

LE PAROLE DI FLAVIO DESTRO – “Stiamo facendo un bel percorso – spiega il mister – ma è innegabile che siamo in un momento di difficoltà a causa delle assenze, in cui dobbiamo compattarci e i ragazzi hanno bisogno del sostegno di tutti”.

Davanti la Ternana in un momento positivo: “È una squadra in forma, solida, che gioca bene e ha giocatori di grandissima qualità – illustra Destro -, mi aspetto una compagine agguerrita“. Le motivazioni non mancheranno a una Fermana che, come sostiene il trainere “viene da un buon campionato finora, ma da una pessima prestazione come quella di mercoledì per cui dobbiamo assolutamente rifarci dal punto di vista della prestazione, della determinazione e del carattere dobbiamo fare molto meglio”.

I CONVOCATI – Marcantognini, Pavoni, Valentini, Scrosta, Soprano, Sarzi Puttini, Maloku, Sperotto, Guerra, Ceriani, Giandonato, Fofana, Grieco, Marozzi, Otranto, Nepi, Zerbo, Giorgio, Lupoli, Malcore, Van der Heijden, Contaldo e Liberal.

ARBITROParide Tremolada di Monza, primo anno in Can Pro. Nessun precedente con la Fermana neanche nei dilettanti. Abbiamo però scovato un Tremolada di Monza guardalinee in serie C1 nel 2006 in un Fermana-Giulianova, ma ovviamente si tratta solo di omonimia o, chissà, di parentela.

Tornando al fischietto di domani, se quello incontrato a Fano (Miele) ha decretato ben quattro rigori contro la Fermana in soli tre anni, Tremolada in quattro partite arbitrate in serie C, ha concesso la bellezza di sette rigori in totale, e in due circostanze due e tre penalty nella stessa gara (due Entella-Pistoiese 3-1 e tre in Casertana-Viterbese 3-4). Quindi per domani annuncio ai naviganti: attenzione ai falli in area.

I SEI PRECEDENTI – Su quelli di Fermana – Ternana (pochi ma… buoni) ci siamo dilungati in ben due articoli, uno solo per gli incroci a Terni, e un altro per quelli a Fermo

C’è una sola vittoria delle “Fere” a Fermo nel lontano 1964 (serie D). Quattro anni prima uno 0-0. Dopo di che i rossoverdi hanno pareggiato e perso due volte tra serie C2 e B. 19 anni fa l’ultima visita al “Recchioni”. Ecco l’elenco sintetico delle partite giocate a Fermo:
1959/60 – Fermana-Ternana 0-0 (serie D)
1963/64 – Fermana-Ternana 0-2 (serie D)
1995/96 – Fermana-Ternana 0-0 (serie C2)
1995/96 – Fermana-Ternana 2-0 (playoff serie C2)
1997/98 – Fermana-Ternana 2-2 (serie C1)
1999/00 – Fermana-Ternana 2-1 (serie B)

Articolo de “Il Messaggero” sui cugini Protti dopo la doppietta di Stefano nei play off Fermana-Ternana nel 1996

ARTICOLI CORRELATI

Fermana-Ternana, incrocio che evoca forti ricordi

Ternana-Fermana, incrocio da brividi: per due volte come porta girevole della storia

Fermana-Ternana, aria di casa per Guido Marilungo

La Fermana fa resuscitare il Fano, 23° derby ai granata


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti