facebook twitter rss

Sanzioni, Zacheo non molla:
“Recuperi bonari, cosa e chi dovrebbe pagare?
Calcinaro dia spiegazioni credibili”

FERMO - Il capogruppo di Io Scelgo Fermo: "C'è un grave buco nel bilancio. Si tratta di atti pubblici e della gestione della cosa pubblica. Meglio fare chiarezza in ambito politico, che in altri contesti"
Print Friendly, PDF & Email

È inammissibile che un sindaco ricorra a simili parole per giustificare una vicenda così delicata come quella del mancato invio delle contravvenzioni per il mancato pagamento della sosta oraria. Pagamento da lui voluto ed imposto con anche aumento delle tariffe. Un gesto di grave irresponsabilità politica e amministrativa, al cospetto di una questione che ha purtroppo risvolti non solo politici o semplicemente amministrativi e contabili“.

Il capogruppo di Io Scelgo Fermo, Pasquale Zacheo, non ha mandato giù la replica del sindaco Paolo Calcinaro. Il primo ha puntato, infatti, l’indice contro l’amministrazione per il presunto mancato recapito delle sanzioni a chi non ha pagato il posteggio (leggi l’articolo). Il secondo ha replicato sostenendo la bontà del recupero bonario delle somme (leggi l’articolo). Ma la querelle arriva ora alla controreplica del capogruppo di opposizione:

“Le sorprendenti dichiarazioni di Calcinaro le abbiamo sottoposte ad alcuni bambini, ma anche costoro non sono riusciti a comprenderne la pertinenza del concetto espresso. Si parla di contravvenzioni non inoltrate e quindi mai ricevute dagli interessati. Calcinaro invece parla di recupero bonario degli importi. Chi dovrebbe e cosa si dovrebbe pagare bonariamente? Forse chi non ha ricevuto alcun avviso farà una sorta di offerta al Comune? A suo dire, dunque, ci dovrebbero essere migliaia di contravventori che, senza alcuna contestazione formale, si dovrebbero ora precipitare in Comune e pagare bonariamente e volontariamente, non si sa che cosa. Non c’è che dire, ha grande talento umoristico, con una visione surreale delle situazioni. Da un avvocato ci saremmo attesi una motivazione credibile. Lo esortiamo invece a maggiore senso di responsabilità, faccia chiarezza e magari “piazza pulita” di chi da tempo consentirebbe questo scempio ai danni dei cittadini seri ed onesti. Metta al riparo l’ente e qualche innocente che, suo malgrado, potrebbe rimanere coinvolto nella delicata vicenda che sicuramente seguirà. C’è un grave buco nel bilancio. Se solo si adoperasse a controllare, si accorgerebbe di chi parcheggia impunemente le solite macchine al solito posto, per giornate intere. Soprattutto, si avvedrebbe delle segnalazioni di alcuni dipendenti che lamentavano da anni il mancato invio delle sanzioni. Gli consigliamo di verificare personalmente, come da noi fatto, i dati che continua a diffondere in merito alla vicenda, forieri di pericolosi svarioni. Gli ricordiamo che si tratta di atti pubblici e della gestione della cosa pubblica. Meglio fare chiarezza in ambito politico, che in altri contesti”.

“Per lui andrebbe risolto tutto con una multa, noi siamo per il recupero bonario del dovuto” la stilettata di Calcinaro a Zacheo

“Perché la sanzione per mancato pagamento del posteggio non arriva?” Zacheo torna alla carica dell’amministrazione


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti