facebook twitter rss

Da Jovanotti e Nesli,
per il prefetto Filippi è già tempo
di programmazione e ‘safety’

FERMANO - Comitato provinciale di ordine e sicurezza pubblica, presieduto dal prefetto Vincenza Filippi, incentrato sulla programmazione dei prossimi grandi eventi sulla costa fermana. Dal primo maggio di Porto Sant'Elpidio con il concerto di Nesli (il 30 aprile) al concerto di Jovanotti sulla spiaggia di Casabianca il 3 agosto
Print Friendly, PDF & Email

Il prefetto Vincenza Filippi e il capo di gabinetto Vincenzo Martino

Convocato il Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduto dal prefetto Vincenza Filippi, con il questore, i comandanti provinciali dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, Polizia Stradale, Guardia Costiera, Vigili del Fuoco e il settore sanitario con il direttore del 118 e il direttore del Pronto Soccorso dell’ospedale di Fermo.

I vertici delle forze dell’ordine fermane

Presente il sindaco di Fermo, Paolo Calcinaro, l’assessore con delega alla Sicurezza, Mauro Torresi, insieme ad un rappresentante dello staff organizzatore della grande kermesse musicale che si avrà sul litorale di Fermo il prossimo 3 agosto, con il concerto di Lorenzo Cherubini, in arte Jovanotti.
Il prefetto Filippi ha, infatti, voluto avviare con congruo anticipo lo studio e l’analisi operativa dell’evento, che vedrà fortemente impegnato – spiegano dalla prefettura – il sistema provinciale dell’ordine e della sicurezza pubblica, ma anche l’intera macchina organizzativa della safety: dal soccorso tecnico urgente al soccorso sanitario (in terra e in mare).

Il prefetto Filippi e il sindaco Calcinaro

Il sindaco Paolo Calcinaro ha rappresentato, in premessa, l’importanza che l’evento riveste non solo per la città di Fermo, ma sicuramente per tutto il litorale della provincia fermana e dell’intera regione.
Nella seduta odierna, si è preso atto delle prime informazioni fornite dall’amministrazione comunale e dallo staff organizzatore dell’evento, che dovrà presentare in sedute successive del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, per il tramite del comune di Fermo, tutta la documentazione in proprio possesso, atta ad elaborare in apposite riunione tecniche interforze e tavoli tecnici un complessivo Piano di Sicurezza e Safety, mirato e calibrato per il grande evento.
Sul punto, in sede di Comitato – aggiungono dalla prefettura – si è già avuto modo di condividere con gli amministratori locali, che a livello centrale sono in corso di elaborazione piani ‘prototipo’ che possano essere utilizzati in tutte le realtà territoriali d’Italia dove la prossima estate si terranno i concerti del famoso cantautore italiano, da calibrare e gestire, poi, tenendo conto delle peculiarità dei singoli territori.
Sono già state prese alcune decisioni di massima, tutte da approfondire nelle prossime settimane, circa la creazione di una “zona cuscinetto” dove sarà interdetto il traffico veicolare, per raggiungere a piedi l’area del concerto, così come sarà interdetto ai natanti, anche non a motore, lo specchio di mare antistante l’area interessata dalla manifestazione.
Sarà, pertanto, fortemente impegnativo sia il lavoro di preparazione all’evento, sia l’attività operativa di tutte le forze in campo, via terra e via mare, che dovrà essere svolta nell’arco delle 24 ore in cui si terrà la manifestazione”.

Nazareno Franchellucci

Da Fermo a Porto Sant’Elpidio: “Il sindaco Nazareno Franchellucci, accompagnato dal proprio comandante della Polizia locale, ha, invece, illustrato tutte le iniziative che l’amministrazione comunale ha messo in campo per i giorni di festa a cavallo del primo maggio, con un focus particolare – concludono dalla prefettura – sul concerto del cantante/rapper Nesli, che si terrà la sera del 30 aprile. Sul punto, è stato presentato da parte del Comune il Piano di safety e in relazione all’evento saranno programmati mirati servizi di ordine e sicurezza pubblica.
Il prefetto ha concluso il Comitato formulando sentiti auguri di buona Pasqua, che estende alla comunità locale della provincia di Fermo”.

Il Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica ha anche approvato la videosorveglianza per Lido Tre Archi: via libera a 67 nuove telecamere (leggi l’articolo).

Lido Tre Archi, 67 telecamere puntate contro la criminalità: c’è l’ok del comitato ordine e sicurezza

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti