facebook twitter rss

Via Bellesi, incubo senza fine:
cabina di un tir inghiottita
da una nuova voragine

FERMO - Il camion con rimorchio si era appena fermato all'altezza delle officine per scaricare della strumentazione per le aule di chimica del Montani.
lunedì 6 Maggio 2019 - Ore 12:49
Print Friendly, PDF & Email

 

di Andrea Braconi, Paolo Paoletti, Giorgio Fedeli

Un incubo senza fine. Erano infatti circa le 11.20 di questa mattina quando la parte anteriore di un tir, per l’esattezza la cabina guida, è stata parzialmente inghiottita da una nuova voragine venutasi a creare in via Bellesi a Fermo. Fortunatamente l’autista del mezzo è rimasto illeso nonostante lo spavento.

Il camion con rimorchio si era appena fermato all’altezza delle Officine, in prossimità di dove qualche mese fa si era verificato il cedimento che aveva interessato un’auto con alcune studentesse a bordo,  per scaricare, stando alla testimonianza del professor Cesare Perticari che stava appunto dando delle indicazioni al trasportatore, della strumentazione per le aule di chimica del Montani. Improvvisamente il cedimento. Cabina guida che è finita per circa mezzo metro all’interno di una nuova voragine venutasi a creare in un punto che in questi ultimi mesi era stato oggetto di interventi.

Sul posto sono intervenuti tempestivamente gli uomini della polizia locale di Fermo, i tecnici Ciip e quelli dell’Enel. Il traffico che è stato interdetto in attesa delle verifiche e della rimozione del mezzo pesante.

Subito tecnici e vertici Ciip si sono mobilitati: “Sono in corso tutte le verifiche del caso – spiega il presidente Pino Alati – per garantire la massima sicurezza a riguardo”

Si apre un’altra voragine in via Bellesi: paura per tre studentesse, auto spacca una ruota (Le Foto)


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X