facebook twitter rss

Election day, i 44mila alle urne:
il Fermano al voto
tra Europee e Comunali

FERMANO - Da questa mattina alle 7, urne aperte. Si può votare fino alle 23. Si vota in un’unica giornata e al termine si procederà immediatamente con lo scrutinio (leggi l'articolo) partendo con le elezioni europee con le schede della Circoscrizione 3, Italia centro, in cui rientrano le Marche: scheda di colore fucsia. In 23 Comuni su 40 cittadini chiamati anche al rinnovo del consiglio comunale e a scegliere i futuri sindaci
Print Friendly, PDF & Email

di redazione CF

Presidenti di seggio, scrutatori e forze dell’ordine, tutti al lavoro per le operazioni preliminari alle elezioni, tra seggi, sezioni e schede per i voti. E da questa mattina alle 7, operativi. Sì perché in 23 dei 40 Comuni del Fermano gli elettori riceveranno sia la scheda per le elezioni europee che quelle per il rinnovo del consiglio comunale e per scegliere il futuro sindaco. Da questa mattina alle 7,  si diceva,urne aperte. Si può votare fino alle 23. Si vota in un’unica giornata e al termine si procederà immediatamente con lo scrutinio (leggi l’articolo) partendo con le elezioni europee con le schede della Circoscrizione 3, Italia centro, in cui rientrano le Marche: scheda di colore fucsia. Si possono esprimere fino ad un massimo di tre preferenze per i candidati al Parlamento europeo. In caso di più preferenze, obbligatoria la differenza di genere. Qualora si indichino solo preferenze per candidati dello stesso sesso, vale solo la prima preferenza.

Per le Comunali l’elettore può esprimere il voto con un tracciando un segno sul simbolo della lista o sul nominativo del sindaco. In entrambi i casi il voto si estende sia al candidato sindaco sia alla lista di candidati consiglieri. Nei comuni del Fermano interessati dal voto delle Comunali, si diceva, essendo tutti sotto i 15 mila abitanti, non è previsto il voto disgiunto: non si può votare per un candidato sindaco diverso da quello collegato alla lista. Per quanto riguarda le preferenze, nei comuni inferiori a 5mila abitanti se ne può esprimere solo una. Nei Comuni con più di 5mila abitanti si possono esprimere due preferenze, che dovranno riguardare, nel rispetto della parità di genere, due candidati di sesso diverso.

Ultimato lo spoglio delle europee, le sezioni saranno chiuse e riaperte domani alle 14, quando inizierà lo scrutinio delle elezioni amministrative che nel Fermano interessa ben 23 Comuni su 40. Tutti sono sotto i 15.000 abitanti, quindi ogni candidato sindaco ha una lista unica e non è prevista la possibile il voto disgiunto. Dunque nessun ballottaggio. Chi conquista più voti diventerà sindaco e la maggioranza dei seggi in Consiglio comunale per la lista collegata. Il voto, nel Fermano, interessa circa 44 mila votanti. Nel capoluogo di provincia, Fermo, città chiamata al voto per le sole Europee sono 37 le sezioni elettorali che verranno allestite nell’intero territorio comunale.

“Gli elettori – ricordano dal comune di Fermo – dovranno presentarsi ai seggi con la tessera elettorale ed un documento di riconoscimento valido.
Su una popolazione di 36.946 residenti (17.868 maschi e 19.078 femmine), gli aventi diritto al voto a Fermo sono 30.366 (14.588 maschi e 15.778 femmine). Gli elettori comunitari che votano per l’elezione del Parlamento europeo e che risiedono a Fermo sono 65 (13 maschi e 52 femmine). Il Paese con più aventi diritto al voto comunitari residenti a Fermo è la Romania (35)”.

SPECIALE ELEZIONI Lo spoglio in diretta su Cronache Fermane e Radio Fermo Uno

Corsa alle elezioni comunali, l’esercito dei candidati consiglieri: tutti i nomi nelle liste


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X