facebook twitter rss

Porto Sant’Elpidio da sogno:
sarà finale playoff con il Poggibonsi

PLAYOFF ECCELLENZA - Solo 180' minuti dividono la formazione elpidiense dalla Serie D. La finale degli spareggi nazionali per la promozione sarà contro il Poggibonsi (formazione della provincia di Siena): andata domenica prossima al Polisportivo di Civitanova Marche (tribune del Ferranti non a norma per una gara di tale portata) e ritorno il 9 in Toscana
Print Friendly, PDF & Email

 

di Leonardo Nevischi

PORTO SANT’ELPIDIO – Dalla pioggia del Comunale di Castelnuovo Vomano a quella del Ferranti. A distanza di sette giorni il leitmotiv climatico non cambia, ma finalmente il Porto Sant’Elpidio vede un sole quanto mai raggiante. La formazione elpidiense serve il tris alla Torrese (reti di Cuccù, Ruzzier e Zira) e si qualifica per la finale dei playoff nazionali di Eccellenza.

Ora tra i rivieraschi e la Serie D si frappongono solo 180 minuti e l’avversario sarà il Poggibonsi: formazione della provincia di Siena vittoriosa contro l’Agazzanese (Emilia Romagna) 1-0 all’andata e sconfitta 2-1 al ritorno. Il match di andata sarà domenica 2 giungo al Polisportivo di Civitanova Marche (tribune del Ferranti non a norma per una gara di tale portata), mentre il ritorno sette giorni più tardi, il 9, in Toscana.

Il “cobra” Ruzzier esulta dopo la rete del vantaggio

IL TABELLINO

PORTO SANT’ELPIDIO 3 (4-3-1-2): Gagliardini; Frinconi, Monserrat, Nicolosi, Stortini; Panichelli, Palladini (31′ st Raffaeli), Marziali (19′ st Marozzi); Ruzzier (26′ st Ceijas); Adami (19′ st Zira), Cuccù (37′ st Orazi). A disposizione: Smerilli, Balestra, Santacroce, Marcantoni. All. Eddy Mengo

TORRESE 0 (4-2-3-1): Bruno; Casimirri, Stacchiotti, Ferri, D’Orazio; Pietropaolo (12′ st Ricci), Petronio; Puglia (19′ st Kruger), Maio (41′ st Calvanese), Tini; Torbidone (28′ st Monaco). A disposizione: Castrone, De Iuliis, Rapino, Nardone, Cacchiarelli. All. Remigio Cristofari

RETI: 25′ pt Ruzzier, 21′ st Cuccù, 44′ st Zira

ARBITRO: Mauro Stabile di Padova; assistenti Matteo Paggiola della sezione di Legnago, Davide Pedroni della sezione di Schio; quarto uomo Alessio Marra di Mantova

NOTE: Espulsi al rientro negli spogliatoi Marcantoni (in panchina) per il Porto Sant’Elpidio e mister Cristofari per la Torrese. Espulso Ferri al 32′ del secondo tempo per condotta violenta. Ammoniti Adami, Stacchiotti, Palladini, Maio, Nicolosi (era diffidato salterà la sfida d’andata con il Poggibonsi). Corner 0 – 5. Recupero +2′ +4′

L’esultanza di Riccardo Cuccù al gol del raddoppio

LA CRONACA

Al Ferranti di Porto Sant’Elpidio, mister Mengo ripropone lo stesso undici di sette giorni fa, schierando l’ormai consueto 4-3-1-2 con Palladini in cabina di regia, Panichelli e Marziali mezzali, Ruzzier sulla trequarti ed il tandem composto da Adami e Cuccù in avanti.

Di contro la Torrese risponde con un modulo più spregiudicato rispetto all’andata (abbandonato il 4-3-3 e spazio al 4-2-3-1). Mister Remigio Cristofari conferma 9/undicesimi rispetto a domenica scorsa: out Kruger e Nardone per Maio l’under Ferri, rinfoltendo il reparto avanzato e alleggerendo il centrocampo, lasciato nei sapienti piedi dei metronomi Petronio e Pietropaolo. Il pacchetto avanzato comprende Tini e Puglia sugli esterni con Torbidone e Maio terminali offensivi.

Il primo squillo dell’incontro è di marca biancazzurra con Cuccù che addomestica di petto ed impegna Bruno con una volee centrale. La risposta dei giallorossi passa dai piedi di Tini, ma la sua conclusione viene inghiottita in due tempi da Gagliardini.

Dopo una fase di possesso sterile della Torrese, in cui il Porto Sant’Elpidio non disdegna di ripartire in contropiede, il match si sblocca poco prima della mezzora: Adami effettua un lancio profondo a scavalcare la linea difensiva abruzzese e pesca Ruzzier, il quale elude l’offside e tocca la sfera quel tanto che basta per mettere fuori causa Bruno in uscita ed appoggiare in rete indisturbato. Il “cobra” elpidiense realizza così il quarto gol consecutivo dopo la doppietta contro il Fabriano Cerreto e la rete siglata a Castelnuovo Vomano.

Tre minuti più tardi i rivieraschi colpiscono in fotocopia: questa volta è Cuccù ad innescare Adami, il quale viene fermato irregolarmente da Bruno in uscita, che a differenza della rete di Ruzzier non si preoccupa del pallone bensì direttamente dell’uomo. Il direttore di gara in un primo momento estrae il rosso per il numero uno ospite, ma poi (probabilmente reindirizzato dal quarto uomo) ammonisce Adami per simulazione e fa rimanere sul terreno di gioco Bruno.

Poco prima del duplice fischio un botta e risposta tra Ruzzier (rovesciata imprecisa) e Puglia (servito da Petronio da palla inattiva conclude sull’esterno della rete).

Nella ripresa il copione dell’incontro non subisce particolari variazioni, in quanto la Torrese è sterile dalle parti di Gagliardini ed il Porto Sant’Elpidio gioca con il favore del risultato e del cronometro. Al 66′ gli elpidiensi chiudono definitivamente i conti della qualificazione: Cuccù converge dalla sinistra verso il centro del campo e trafigge Bruno con un destro chirurgico all’angolino. 

Come se il doppio passivo non fosse già abbastanza, al 77′ Ferri entra in maniera violenta sulle gambe di Ceijas e si becca il rosso diretto, lasciando la Torrese in inferiorità numerica. L’ultimo tentativo degli abruzzesi è su una palla franca di Maio, ma Gagliardini si allunga e sventa la minaccia. L’unica nota negativa è che nel frangente viene ammonito Nicolosi, che era diffidato e salterà la gara di andata contro il Poggibonsi.

Tuttavia il punto esclamativo arriva al 89′ quando Zira, a tu per tu con Bruno, effettua un lob morbido che ruzzola lentamente in rete. L’attaccante classe 2000, però, non riesce ad esultare perché resta a terra in seguito al contrasto con l’estremo ospite. 

 

Fotogallery

Jacopo Stortini, classe 1998, omaggiato prima dell’inizio della gara dalla presidente Annarita Pilotti e dal vicepresidente Gianpaolo Marini con una targa celebrativa in onore delle 100 presenze con la maglia del Porto Sant’Elpidio

“Siamo diversi dai nostri simili… Siamo maestri dei sogni impossibili” lo striscione esposto dai tifosi della Torrese

Il gruppo organizzato dei tifosi del Porto Sant’Elpidio

La coreografia delle due tifoserie

“Che il sogno diventi realtà” lo striscione esposto dai sostenitori del Porto Sant’Elpidio, quest’oggi appoggiati anche dagli Ultras Psg (supporter della Sangiorgese)

Mattia Ruzzier

L’esultanza di Riccardo Cuccù

La rete di Zira

 

Articoli Correlati:

Il Porto Sant’Elpidio è sTREpitoso: batte la Torrese e mette un piede in finale

Porto Sant’Elpidio, striscioni in città: squadra e tifosi uniti per raggiungere la Serie D


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X