facebook twitter rss

Chiusura in bellezza per il
Campionato Italiano Gym

BOXE - In archivio la due giorni di sfide transitate sul ring allestito ai bordi dello chalet Paradise Beach di Lido di Fermo. Evento griffato Nike, patrocinato dal locale Comune sotto l'egida del Coni provinciale e, non da meno, della Federazione Puglistica nazionale e regionale
Print Friendly, PDF & Email

 

Lo staff organizzativo ed i principali protagonisti del Campionato Italiano Gym

 

di Paolo Gaudenzi

FERMO – Si è chiusa nella tarda mattinata odierna la due giorni che ha visto lo chalet Paradise Beach di Lido di Fermo sede delle fasi finali del Campionato Italiano Gym.

Oltre duecentocinquanta pugili, giunti da tutta Italia, sono transitati per tutta la giornata di ieri, sabato, e nella prima parte della giornata odierna per le dovute finali, sui due ring ombreggiati allestiti grazie all’impegno della Nike Fermo del presidente Luciano Romanella, ben supportato dai vertici della Federazione Pugilistica Regionale, Gabriele Frediani  e Bruno Cozzi, il Coni provinciale tramite Vincenzo Garino ed il collegato responsabile della pugilato, Fausto Rocco nonché Mauro Pieroni, ex sindaco di Lapedona oggi imprenditore a capo di una catena di lavanderie.

Fondamentale, inoltre, il supporto istituzionale e logistico dato dal patrocinio del Comune di Fermo, presente a bordo ring tramite l’assessore allo sport Alberto Maria Scarfini. 

A gestire le sfide la folta platea di arbitri e giudici incarnata da Melissa Mazzetti, Elisa Pecorari, Fabrizio Longarini, Gabriele Battilà, Sauro Di Clemente, Emanuele Chiappini, Ennio Mecozzi, Luca Di Fulvio e Domenico Bulone. 

Ed arrivando al cuore della kermesse, dunque la boxe passata per i guantoni indossati dagli amatori, spicca tra i Master 75 il successo di Sergio Lardinelli, tra i Senior 55/65 le braccia levate al cielo di Sara Cuicchi mentre, a primeggiare tra gli Junior 65/75, ecco Niccolò Gallia. Nelle altre categorie di gara gloria per Michele Minnetti, primo, ed Antonio Suriano, secondo negli ambiti di pertinenza. Successi anche per il neo campione italiano Nicholas Notarfrancesco ed al suo vice, Nicola Servizi. Con loro, negli annali della manifestazione, anche il primo posto di Michael Tirabassi.

“Chiudiamo con il successo di pubblico che ormai ci caratterizza in ogni uscita, ben avallata dalla fiducia degli organi federali e sportivi, pronti a manifestarci credito in ogni iniziativa – ha commentato Romanella -. Ricordo inoltre la bontà del nostro agire dal punto di vista promozionale: duecentocinquanta pugili, con staff e famiglie al seguito si sono tradotti in oltre mille arrivi nelle strutture ricettive della nostra amata terra. Un aspetto decisamente da non trascurare”.

“Vedere all’opera gli atleti di ogni età, non professionisti, ma lesti a vendere comunque cara la pelle è la dimostrazione dell’ottimo lavoro svolto dal nostro stato maggiore – afferma invece Cozzi -. Per questo motivo va sottolineato l’agire del relativo responsabile, Salvatore Tardino e, guardando in ottica nazionale, quello del signor Di Leo. Tutto ben pianificato e coordinato dal segretario Alberto Tappa e dalla responsabile della comunicazione, Michela Pellegrini”.

“Va dunque in archivio un altro grande evento, che ha visto l’affluenza di tantissimi pugili giunti da tutta Italia con le loro famiglie –  le parole di Scarfini -. Ecco la nuova prova provata che la collaborazione tra società sportiva, Comune, strutture recettive, in questo caso lo chalet Paradise, funziona eccome sotto tanti punti di vista, per un  bel connubio a mixare sport e turismo in un’estate fermana che ormai, per ogni week end, sa offrire sempre importanti e differenti eventi sportivi”.

 

Fotogallery

 

Articolo correlato:

Campionato Italiano Gym, appuntamento a Lido di Fermo

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X