fbpx
facebook twitter rss

I DANNI AL TURISMO
Il giorno dopo: devastazione
sulla costa, spiaggia e locali
‘flagellati’ dal vento (Le Foto)

PORTO SAN GIORGIO - Per i concessionari di spiaggia, dopo la furia del vento di ieri, oggi è il giorno della conta dei danni. Non solo arenile: al lavoro anche per sistemare il Giardino d'Estate stravolto dal meteo
mercoledì 10 Luglio 2019 - Ore 09:39
Print Friendly, PDF & Email

di Sandro Renzi

Risveglio amaro per i concessionari di spiaggia questa mattina. Il maltempo che ha flagellato la provincia ieri sera e le forti raffiche di vento hanno avuto conseguenze pesanti sul litorale fermano. A farne le spese le strutture. Ombrellini spezzati, lettini spostati di decine di metri, sdraio divelte, tendoni e insegne danneggiati. Una conta che per fortuna non è paragonabile a quanto accaduto nel nord delle Marche ma che sta comunque impegnando in queste ore i concessionari nell’attività di pulizia della spiaggia. Addirittura il vento ha sradicato diverse torrette utilizzate dai bagnini di salvataggio della cooperativa Delta. “Stiamo verificando quali e quanti danni abbiamo subito -conferma Romano Montagnoli, vicepresidente provinciale Sib Confcommercio Marche centrali- nel mio chalet ad esempio ho trovato alcuni lettini del mio collega. Ci vorrà un po’ per rimetterci in piedi”. Da Lido di Fermo a Porto San Giorgio la furia del vento ha buttato a terra le pile di lettini accatastate a fine giornata dai concessionari. Le bizze del meteo questa estate stanno lasciando il segno e gli operatori turistici sono i primi a subirne le conseguenze.

Ma non solo spiaggia. Conta dei danni tra sconforto ma anche voglia di rialzarsi, al Giardino d’Estate: “La situazione da noi è seria – fa sapere Andrea Rogante – è tutto rotto. Di prima mattina tutti noi siamo venuti sul posto per cercare di sistemare il sistemabile. Manuel Rogante, dopo lo sconforto di ieri, questa mattina subito al lavoro affiancato dal fratello Paride. Per non dire di Serena Fioravanti che non ha perso tempo: subito all’opera insieme a tutta la famiglia. E più che mai combattivo zio Davide. Il Giardino d’Estate è un impegno troppo grande. Per fortuna ci sono queste persone che non si perdono d’animo altrimenti – confessa Rogante – avrei mollato tutto, è una struttura che, per come l’abbiamo impostata, con tutti i servizi, ci assorbe tutte le energie e il tempo”.

Intanto a piazza Mentana, a causa del maltempo, è crollato un pino. L’albero fortunatamente è piombato all’interno della piazza quando non vi era nessuno di passaggio, e non si è schiantato sul lato opposto, dove scorre la strada. Insomma un mezzo miracolo che non abbia centrato nessuno, nè pedoni nè automobilisti di passaggio. Qualche allagamento si è registrato in alcuni sottopassi ferroviari sangiorgesi.

Il pino crollato a piazza Mentana

Via della Resistenza a Porto San Giorgio

Il sottopasso di via Oberdan

LA CONTA DEI DANNI Caos maltempo sul Fermano: raffiche di vento ad oltre 108 chilometri orari (FOTO E VIDEO)


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X