facebook twitter rss

Danneggia i veicoli in sosta
e minaccia con un bastone la polizia,
colluttazione col capo pattuglia:
arrestato un richiedente asilo

PORTO SAN GIORGIO/FERMO - Dalla questura di Fermo: "Il cittadino extracomunitario, diciannovenne richiedente asilo, è stato tratto in arresto dal personale della Polizia di Stato operante e, su disposizione della locale autorità giudiziaria, è stato accompagnato presso la Casa di reclusione di Fermo in attesa del rito direttissimo, tenutosi nel primo pomeriggio di ieri, nel quale è stato emanato il provvedimento di convalida dell’arresto e la misura della custodia cautelare in carcere presso la locale casa circondariale a disposizione dell’autorità giudiziaria"
martedì 16 Luglio 2019 - Ore 12:55
Print Friendly, PDF & Email

di Giorgio Fedeli

Nel primo pomeriggio del 13 luglio scorso verso le ore 16, personale dell’Ufficio Prevenzione e Soccorso Pubblico della Questura di Fermo è intervenuto su chiamata 113 a Porto San Giorgio in via Cavallotti per una segnalazione di un extracomunitario che, armato di bastone, con estrema violenza si stava accanendo contro i veicoli in sosta e sfasciando gli arredi urbani“. L’antefatto, come riportato proprio il 13 luglio da Cronache Fermane (leggi l’articolo), della questura di Fermo sul pomeriggio di danneggiamenti vissuto a Porto San Giorgio. La questura, oggi, fornisce la ricostruzione dell’accaduto fino a dare notizia dell’arresto di un giovane.

“Il personale operante, immediatamente intervenuto sul posto dell’ingiustificata violenza – si legge nella nota della questura di Fermo – ha ricevuto dai testimoni presenti indicazioni sulla via di fuga del vandalo, che si stava allontanando lungo la vicina linea ferroviaria.
L’uomo è stato individuato dagli agenti lungo i binari della ferrovia dove il capo pattuglia gli ha intimato ripetutamente di fermarsi e di lasciare il bastone che continuava a brandire minacciando gli operatori di polizia.


All’altezza di via De Gasperi, a Lido di Fermo, il fuggitivo ha lasciato la sede ferroviaria per scappare sulla pista ciclabile. E qui è stato raggiunto dal capo pattuglia che, nel tentativo di fermarlo, ha trovato una reazione estremamente violenta del soggetto. Da qui una colluttazione per bloccare il pericoloso fuggitivo che è stato reso inoffensivo con estrema difficoltà da parte degli operatori.
Si è appreso che la stessa persona, presso una provincia limitrofa, era stata arrestata e liberata per fatti analoghi accaduti l’11 luglio scorso.
Il cittadino extracomunitario, diciannovenne richiedente asilo, è stato tratto in arresto dal personale della Polizia di Stato operante e, su disposizione della locale autorità giudiziaria, è stato accompagnato presso la casa di reclusione di Fermo in attesa del rito direttissimo, tenutosi nel primo pomeriggio di ieri, nel quale è stato emanato il provvedimento di convalida dell’arresto e la misura della custodia cautelare in carcere presso la locale casa circondariale a disposizione dell’autorità giudiziaria”.

Si scaglia con un bastone contro scooter e bici poi scappa sui binari, bloccato da polizia e carabinieri


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X