facebook twitter rss

Dopo il Jova Beach Casabianca torna alla normalità, la soddisfazione di Calcinaro e Ciarrocchi:
“Plauso all’organizzazione e all’Asite”

FERMO - Il Sindaco Calcinaro e l’assessore all’ambiente Ciarrocchi: “lo staff dell’organizzazione e la Fermo Asite stanno lavorando fianco a fianco per bruciare le tappe e rendere tutta l’area immediatamente pulita e fruibile”
Print Friendly, PDF & Email

Mentre lo staff del Jova Beach party completa a grande velocità l’opera di rimozione del cantiere del grande evento di sabato 3 agosto, la macchina della Fermo Asite è già operativa per rendere il quartiere Lido di Fermo e Casabianca pulito e fruibile.

“Un plauso all’organizzazione e all’Asite per il lavoro fatto prima, durante e dopo il concerto – ha detto il Sindaco Paolo Calcinaro – quelli che erano i presupposti sono stati pienamente rispettati. Da oggi sono state ripristinate l’altalena e l’area fitness, a breve anche le piccole dune e la spiaggia per cani. C’è già inoltre l’impegno di spesa per le tamerici nel periodo migliore per la loro messa a dimora”.

La mattina successiva al concerto in Via Adami, Viale Casabianca , Viale De Gasperi ed in tutte le arterie limitrofe non sembrava esserci stato un evento di simili dimensioni – commenta l’assessore all’ambiente Alessandro Ciarrocchi – è sotto gli occhi di tutti che i dipendenti dell’Asite, come pure i cantonieri ed il personale del Comune, hanno fatto un ottimo lavoro, fornendo un segnale di professionalità e di grande attaccamento alla propria città. Ringrazio il loro coordinatore Gionni Renzi a nome di tutti gli operai perché elencarli nominativamente mi sarebbe impossibile. L’organizzazione dell’evento ci aveva chiesto un supporto di 8/10 uomini per la gestione della raccolta rifiuti e la pulizia delle aree circostanti: il loro responsabile si è complimentato con me e con il Sindaco per la fattiva e qualificata collaborazione garantita dalla nostra partecipata, una sinergia che sta durando anche in queste ore”.

Rimane da rendere fruibile a tutti i residenti e turisti l’area cantiere, quella che ancora per poche ore, fino alla conclusione delle operazioni di carico e scarico, sarà recintata e inaccessibile al pubblico . “Di concerto con lo staff dell’organizzazione, che ci ha garantito la completa liberazione dell’area entro stasera, abbiamo concordato di iniziare a liberare le aree partendo da quelle più a Nord (la zona più distante dal palco). Domattina gli operai Asite inizieranno il livellamento e rastrellamento della spiaggia e la pulizia della fascia verde. Come detto buona parte della spiaggia (quella vicina alla battigia) è già accessibile, al pari della zona più a Nord dell’arenile e della fascia verde. Entro giovedì non ci sarà più traccia del grande evento, che resterà solo un piacevolissimo ricordo”.

Conclusa questa fase, come da programmi, verrà ripristinata l’area naturalistica che costituisce l’habitat del fratino, mentre già nel corrente fine settimana effettueremo un incontro con CIIP per la pianificazione dell’intervento strutturale sulla fascia verde (spostamento del depuratore) .Ciò che preme sottolineare è che l’eccellente dimostrazione di civiltà dei partecipanti al concerto ha fatto sì che non si sia verificato alcun danno alle essenze (tamerici e oleandri) presenti sul sito, ed anche il grado di pulizia dell’area interna al cantiere è sorprendente. Si può proprio dire che i fan abbiano accolto il monito finale dell’artista per la tutela ambientale. Anche sotto questo profilo, il concerto si è rivelato un successo”.

 

VIDEO INTERVISTE Il racconto del popolo del Jova Beach: “Abbiamo scoperto una terra bellissima”

Jova Beach Party, il saluto di Jovanotti: “E’ stato selvatico, estatico” Calcinaro: “Ecco chi ringrazio e chi no”

L’EVENTO DELL’ESTATE La ‘tribù che balla’ di Lorenzo, in 31 mila al Jova Beach Party(foto e video)

Il popolo del Jova Beach Party arriva a Casabianca, Calcinaro: “E’ bellissimo, una grande festa”


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X