facebook twitter rss

Nike Fermo, boxe d’esportazione:
la nobile arte giunge nel Pesarese

PUGILATO - Dal tardo pomeriggio alla prima serata di ieri, il ring denso di incontri tra pugili del centro Italia ha trovato luogo a Marotta, su spinta organizzativa del sodalizio guidato da Luciano Romanella in partenariato con la locale Audax Boxe Metauro di Fano
Print Friendly, PDF & Email

Un momento delle sfide di ieri pomeriggio

 

di Paolo Gaudenzi

FERMO – L’esecuzione dell’Inno di Mameli, la telefonata di congratulazioni per il positivo agire dei tesserati del movimento avvenuta in diretta con il presidente nazionale della disciplina, Vittorio Lai, a coinvolgere tramite impianto audio tutto il palasport pesarese, il minuto di silenzio per i tristi e recenti  fatti di Trieste ed il conseguente via agli incontri, con i primi guantoni ad incrociarsi dalle 18.00 di ieri pomeriggio. 

La Nike Fermo è tornata così a “predicare il verbo della nobile arte” fuori provincia, precisamente a Marotta, Pesaro-Urbino, per l’ennesima riunione pugilistica inserita nel  fertile calendario di appuntamenti a vedere in cabina di regia, manco a dirlo, il sodalizio sportivo presieduto da Luciano Romanella. 

L’evento è stato organizzato in collaborazione con la Audax Boxe Metauro di Fano, ed ha collocato sul ring una serie di incontri olimpici con pugili in arrivo, oltre che dalle Marche, dal vicino Abruzzo e dalla Puglia.

Luciano Romanella

Andando agli esiti del match, nella categoria Junior, spicca la vittoria di Alessia Corradetti della Nike Fermo su Anna Santa Guerra, affiliata all’Accademia Pugilistica Andriese; successo per Michele Borriello della Upa Ancona, ad avere la meglio su Micaele Raineri, in forza all’Accademia Pugilistica Ticinese e pari tra Marcello Di Gennaro, Accademia Pugilistica 1923 e Ben Fahed Nourdinne Amanaa, della Dilettantistica Perugia Fight.

Eguaglianza anche tra Emanuele Ansalone, tesserato per l’Accademia Puglistica 1923 e Roberto Sorino (afferente alla categoria Youth), dell’Accademia Pugilistica Andriese.

Tra gli Elite successo di Alessandro Baldoni dell’Upa Ancona su Alban Velaj, Pugilistica Jesina. Affermazione anche per Amin Ettesami, Dilettantistica Perugia, lesto ad avere la meglio su Enea Keci, Pugilistica Jesina. Yassine Maski, Audax Boxe Club Metauro, si è imposto su Claudio Ricco, Accademia Pugilistica Andriese mentre Luca Montagnoli, Nike Fermo, è risultato vittorioso su Antonio Villani della Dilettantistica Felice Barile.

A chiudere la panoramica sulla categoria, ecco l’hurrà di Leonardo Bitti, Nike Fermo, su Alessandro Mannocchi, tesserato per l’Audax Boxe Fano. Infine, tra gli Youth, Matteo Mancini dell’Audax Boxe Fano si è distinto da Nicolò Giommi, dell’Upa Ancona.

“Un nuovo e grande successo di pubblico, maturato dopo il doveroso minuto di silenzio in memoria dei due poliziotti caduti all’interno della Questura triestina – ha dichiarato il presidente della Nike Fermo, Luciano Romanella -. Continua così il dinamismo organizzativo della Nike che, dopo averci visti metaforicamente felici profeti in Patria, con tante riunioni organizzate tra entroterra e costa fermana, nella serata di ieri ci ha portati nella provincia pesarese. Soddisfazione, a casa nostra, anche per i risultati agonistici in senso stretto: tutti e tre i nostri pugili hanno infatti avuto la meglio sui rispettivi avversari”.

 

Articolo correlato: 

Nike Fermo volano costante: domani sul ring pesarese


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti