facebook twitter rss

Sequestri in A14,
fumata ‘nera’ per le due corsie:
rigettate le istanze dei sindaci

FERMANO - Il sindaco Calcinaro: "Speriamo che prevalga il buonsenso. Noi come sindaci proveremo in ogni modo a far valere le richieste dei nostri territori"
Print Friendly, PDF & Email

di redazione CF

Rigettate le istanze dei sindaci della costa fermana e picena sui sequestri sui cavalcavia dell’A14. Il giudice per le indagini preliminari di Avellino, infatti, ha respinto le richieste, avanzate nei giorni scorsi, con una lettera sottoscritta da tutti i sindaci della costa, da Porto Sant’Elpidio a San Benedetto del Tronto e indirizzata prorio al Gip e al Procuratore di Avellino, in cui i primi cittadini chiedevano di rivedere le modalità di sequestro delle barriere lungo alcuni viadotti in A14, sigilli che comportano, sui tratti autostradali interessati dal provvedimento giudiziario, il transito a una corsia, con inevitabili ripercussioni sulla circolazione sia autostradale che sulle principali arterie viarie del Fermano.

Paolo Calcinaro

“Sì, purtroppo – il commento del sindaco di Fermo, Paolo Calcinaro – il Gip ha rigettato le nostre istanze sia sulla sospensione che sulla rimodulazione delle modalità di sequestro. Speriamo che prevalga il buonsenso. So che Autostrade sta seguendo un suo percorso del quale però preferisco non parlare. Noi come sindaci proveremo in ogni modo a far valere le richieste dei nostri territori”.

Con la loro missiva i sindaci chiedevano, di fatto, la sospensione del sequestro dal 31 ottobre al 4 novembre, per le festività, ma anche una diversa modalità di sequestro, valutando magari spostamento delle barriere verso l’interno della carreggiata, quindi isolando la corsia di emergenza, o istallando dei tutor che controllino la velocità degli automobilisti. Il tutto, comunque, per garantire la circolazione a due corsie. Contestualmente i sindaci hanno chiesto società Autostrade, nell’ambito delle prossime progettazioni per l’eventuale sostituzione delle barriere, di dare priorità assoluta all’A14, perché la direttrice Adriatica è essenziale negli spostamenti nazionali e internazionali.

E ora, a meno che non sopraggiungano disposizioni dell’ultima ora, il Fermano si dovrà confrontare, giocoforza, con il traffico delle festività della commemorazione dei defunti e Ognissanti e con quello del week end, il tutto ‘spalmato’ su una rete autostradale la cui circolazione, su alcuni viadotti (leggi l’articolo) sarà a una corsia. E quello vissuto venerdì scorso (leggi l’articolo), con code anche di 11 chilometri sull’A14 in direzione sud, e traffico in tilt sulla ss16, rischia di essere solo un ‘assaggio’, o comunque un ‘antipasto’ di quanto si prevede possa capitare già da questa sera e domani.

Sequestri sui cavalcavia in A14, i sindaci scrivono al procuratore di Avellino: «Si garantiscano le due corsie»

Traffico in tilt sull’A14, code e rallentamenti sulla Statale (Le Foto)

LA DECISIONE Sequestro preventivo viadotti in A14: corsia unica e velocità limitata

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti