facebook twitter rss

I Sibillini salgono in sella:
progetto per una pista
ciclabile di 40 chilometri

SARNANO/AMANDOLA/MONTE SAN MARTINO - Si aspetta l’approvazione del Gal Sibilla in merito all'opera del progettista Michele Schiavoni. Grande risultato per l’area montana
Print Friendly, PDF & Email

(foto sibillinibikemap.it)

Presentato il progetto per una nuova pista ciclabile, un’opera portata avanti in sinergia tra Sarnano, Amandola e Monte San Martino e con il progettista Michele Schiavoni, che attraverserà i tre territori e ben due provincie, con un tracciato lungo oltre 40 chilometri.

La creazione della nuova pista ciclabile è stata presentata mediante il Gal Sibilla (Gruppo di Azione Locale), all’interno dei progetti “Pil Cuore Azzurro”. La nuova pista ciclabile partirà dal Lago di San Ruffino ed attraverserà per 14 chilometri il territorio di Amandola; a seguire giungerà a Monte San Martino e Penna San Giovanni, toccherà Gualdo per poi concludere la sua corsa nel Comune di Sarnano.

La spesa sarà di circa 400.000 euro ed il Gal ne coprirà l’80%; il restante 20% sarà a carico dei Comuni. Sarà una pista moderna, spiegano i progettisti: infatti lungo il percorso saranno installate centraline di ricarica per bici elettriche ed anche punti di sosta attrezzati. Verranno adottate in parte strade già esistenti, integrate con nuovi percorsi, i punti dissestati saranno risanati e si percorreranno anche strade bianche o tratti di strada provinciale. L’intero tragitto sarà tracciato con l’apposita segnaletica, così da guidare il ciclista nel migliore dei modi.

La pista ciclabile, inoltre, si unirà con la “ciclabile a pettine” che va da Porto San Giorgio ad Amandola e con la “ciclabile dell’Adriatico”.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page



1 commento

  1. 1
    Matteo Pompei il 3 Dicembre 2019 alle 14:53

    ad onor di cronaca, la pista ciclabile inizierà al Lago di San Ruffino nel territorio di Monte San Martino (fate attenzione, il lago è diviso dai territori dei Comuni di Amandola e Monte San Martino), avrà un percorso ad anello attraversando i Comuni di Amandola, Sarnano, Gualdo e Penna San Giovanni. Progetto cofinanziato con i fondi GAL Cuore Azzurro (che a differenza di quello che sta leggendo in giro, non sono fondi specifici dedicati al sisma ma per progetti strutturali nei vari Comuni appartenenti ai GAL). Un progetto unico nel suo genere e che porta nelle aree dei 5 Comuni interessati una possibilità di sviluppo turistico.

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X