facebook twitter rss

Michele Serpilli l’ospite del
Poderosa Caffé di giornata

SERIE A2 - Il classe 1999, sulla scia dei quattro successi consecutivi, modera l'entusiasmo puntando dritto sulla rinnovata sfida del PalaSavelli, in programma domenica contro l'Urania Milano. "Coach Di Gennaro ci ha dato più convinzione nei nostri mezzi, la voglia di rivalsa della squadra era tanta dopo i troppi finali di gara amari"
Print Friendly, PDF & Email

Michele Serpilli con titolare e personale del bistrot Scaramante

di Paolo Gaudenzi

 

MONTEGRANARO – E’ Michele Serpilli l’ospite dell’appuntamento settimanale griffato XL Extralight.

Al Poderosa Caffè, andato in scena nel primo pomeriggio odierno presso il bistrot Scaramante, la giovane ala/guardia gialloblù, sulla scia delle quattro vittorie consecutive messe una dietro l’altra con l’arrivo di coach Gennaro Di Carlo al posto dell’esonerato Franco Ciani, ha dichiarato quanto segue, il tutto dopo il nuovo successo domestico, maturato ieri al PalaSavelli contro la Juve Caserta.

“Con coach Di Carlo abbiamo maturato più convinzione nei nostri mezzi, siamo stati più efficaci nell’imporre il nostro gioco all’avversario. E’ di certo un bel momento, ma dobbiamo guardare subito alla gara di domenica, vale a dire la partita contro Milano – ha dichiarato il classe 1999 sollecitato nel merito dall’addetto stampa calzaturiero Marco Pagliariccio -. A livello tecnico e tattico lavoriamo su poche cose ma buone, penso che sia solo la convinzione in più in noi e la voglia di rivalsa che ci ha dato Di Gennaro la principale differenza tra le due gestioni”.

“Diciamo anche che l’innesto di Marulli prima e Cortese poi hanno portato un valore aggiunto nel roster, che rispetto al passato non c’era. Poi lo ribadisco: la voglia di rivalsa era tanta e Di Gennaro ci ha fatto capire che sui finali di partita la vittoria spesso era a portata di mano, ed ora infatti è stato così” l’inciso di Serpilli.

A livello personale il coach mi ha dato fiducia, cerco quindi di farmi trovare sempre pronto e sono contento di fare canestri importanti per la squadra – ha proseguito fino al congedo -. Ed ora sotto con la nuova sfida domenicale del PalaSavelli contro l’Urania, vincere e dare continuità alle quattro vittorie consecutive vorrebbe dire lasciarci ancor più alle spalle la palude di classifica, anzi, strizzare perché no l’occhio alla griglia verso l’alto. Chiaramente dobbiamo restare umili, siano in via di guarigione quindi guai a proiettarci troppo in avanti solo in chiave teorica”.

 

Articolo correlato: 

Poker della Poderosa: batte anche la Juve Caserta

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X